Vai al contenuto

Pisa At Works: esposizione nei locali del Comune e sotto Logge dei Bachi (in pieno centro città)

Una mostra di photos e videos chiamata "Pisa At Works: viaggio nel cambiamento" sui cambiamenti da 10 anni (amministrazione comunale PD e alleati), retrospettiva dei cambiamenti nell'urbanistica della città in questi ultimi anni: Pisa Mover (il People Mover mini-metropolitana automatica dall'aeroporto alla stazione, che ha tolto il treno diretto per Firenze e il bus urbano pisano da/per l'aeroporto), percorso delle Mura storiche, nuova biblioteca civica, ecc
Senza entrare nel dettaglio dei "cambiamenti" ricordati, 2 appunti:

1) il titolo in inglese, come il Jobs Act, illustrazione di una diffusa subalternità provinciale alla cultura anglosassone

2) viaggio nel CAMBIAMENTO: il cambiamento nella prospettiva "modernista", portata in Italia dal PD in questi anni, è sempre positivo, migliorativo, espansivo (magari sotto austerity!), produttivista, "progressista" nel vecchio senso del termine Progresso, mai peggiorativo (di cui la difficoltà a pensare seriamente l'ecologia, salvo come green economy, per parlare inglese).

In 6 parole, tutta una narrazione ideologica, senza bisogno di scomodare il Roland Barthes di Mythologies (1956)
Oltre all'evidente obiettivo elettorale subdolo (le elezioni amministrative a Pisa sono previste a maggio), una mostra autocelebrativa dai titoli significativi.
Jean-Olivier, Pisa, 15.1.2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *