Browsed by
Anno: 2018

ControCorrente: unico motivo dei tagli, imbavagliare l’informazione

ControCorrente: unico motivo dei tagli, imbavagliare l’informazione

  FONTE ARTICOLO21 Tagli! Tagli! Tagli! Tagli all’editoria! L’attuale Governo dice di aver raggiunto il suo obiettivo cercando di far credere ai cittadini che è un risparmio per le casse dello Stato. E’ tra le più grandi fakenews che esperti di mistificazione hanno impacchettato e servito come amaro regalo di Natale a 10mila persone che lavorano nelle 150 testate mirate e colpite da questa legge di bilancio già sbilanciata, a dir poco, nell’impostazione. Esultare per questo obiettivo raggiunto, invece, vuole…

Leggi tutto Leggi tutto

Lettera dell’ex Presidente Lula alla Direzione Nazionale del PT.

Lettera dell’ex Presidente Lula alla Direzione Nazionale del PT.

Pubblichiamo in italiano questa lettera del 30 Novembre 2018 tradotta e diffusa dal Comitato Italiano  Lula Livre FONTE PRESSENZA.COM Compagne e compagni, Dal profondo del mio cuore vi ringrazio per tutto ciò che avete fatto  durante la campagna elettorale così difficile che abbiamo vissuto, assolutamente fuori dalla normalità democratica. Voglio estendere il mio abbraccio e la mia gratitudine a tutti i membri del nostro partito per la loro generosità e il coraggio mostrati nella campagna più sordida che sia mai stata fatta…

Leggi tutto Leggi tutto

AMERICA LATINA: L’EGEMONIA E’ PENTECOSTALE

AMERICA LATINA: L’EGEMONIA E’ PENTECOSTALE

  FONTE R/PROJECT di Daniel Gatti America latina: là dove i predicatori si impongono, l’egemonia é pentecostale In guerra dichiarata contro qualsiasi movimento di emancipazione, l’evangelismo conservatore ha il vento in poppa sulla scena politica regionale. Capace di influire sull’agenda legislativa e sul dibattito politico attraverso tutto il continente, l’evangelismo non si limita a minacciare i diritti umani: é pure una sfida per una sinistra che non sa più rivolgersi alla sua propria base sociale. “Esiste un nuovo intreccio tra…

Leggi tutto Leggi tutto

Tutto il mondo è un presepe: ” Ci davano scariche elettriche dopo averci violentato…”

Tutto il mondo è un presepe: ” Ci davano scariche elettriche dopo averci violentato…”

  FONTE RAIAWADUNIA “Avevo una gamba rotta, avevo la febbre a causa della frattura e delle ferite, ma mi violentavano lo stesso. Anche nelle condizioni precarie in cui mi trovavo, ferita e sporca, dopo mesi senza potermi lavare. Ci stupravano davanti ai nostri figli piccoli e loro non potevano neanche piangere l’orrore di cui erano vittime. Ci terrorrizzavano sempre e ci dicevano che se non riuscissimo a far smettere di piangere i bambini loro li  avrebbero ammazzati.” “I carcerieri ci…

Leggi tutto Leggi tutto

Michael O’Leary di Ryanair vince il Poll’s Worst Boss Poll di ITUC

Michael O’Leary di Ryanair vince il Poll’s Worst Boss Poll di ITUC

Fonte Ituc      Michael O’Leary è stato proclamato vincitore del peggior capo del mondo al 4 ° Congresso mondiale della Confederazione sindacale internazionale a Copenaghen. L’ITUC, che rappresenta 207 milioni di lavoratori, si riunisce a Copenaghen con oltre 1200 delegati provenienti da 132 paesi. 2018/07/12 I dieci uomini che hanno riempito la shortlist del 2018 gestiscono aziende con modelli di business che sfruttano i lavoratori attraverso bassi salari, lavori precari che negano i diritti delle persone di formare e unirsi…

Leggi tutto Leggi tutto

La confetteria globale Perfetti Van Melle sta attaccando i diritti in Bangladesh

La confetteria globale Perfetti Van Melle sta attaccando i diritti in Bangladesh

27 novembre 2018  Azione urgente Il pasticciere olandese Perfetti Van Melle, produttore di Mentos, Chupa Chups e Alpenliebe, tra gli altri marchi globali, non crede che i lavoratori del Bangladesh abbiano il diritto di formare un sindacato e sta attaccando aggressivamente i lavoratori che tentano di crearne uno. Dopo che una grande maggioranza di lavoratori nello stabilimento della compagnia a Gazipur hanno formatopresso la Perfetti Van Melle BD Pvt. Ltd il sindacato dei lavoratori e ha chiesto la registrazione legale della loro…

Leggi tutto Leggi tutto

Argentina: preoccupazione per la salute di Raúl Noro

Argentina: preoccupazione per la salute di Raúl Noro

    FONTE PRESSENZA.COM   Il quadro clinico di Raúl Noro, marito di Milagro Sala, è da alcune settimane in peggioramento; questo peggioramento viene attribuito dal Comitato per la Difesa di Milagro Sala al persistere degli arresti domiciliari della dirigente sociale nella casa a cui è stata assegnata; questa casa non è il suo domicilio abituale ed è, per di più, a 40km dal centro di San Salvador de Jujuy e quindi lontana da ogni presidio medico della città.

No a questa Italia incattivita

No a questa Italia incattivita

FONTE SALUTEINTERNAZIONALE Autore: Gavino Maciocco L’Italia si è incattivita. La lunga crisi l’ha impoverita materialmente e moralmente, mentre si sono dilatate le diseguaglianze socio-economiche che gli ultimi governi non hanno in alcun modo saputo e voluto mitigare. Così il peso della presenza straniera si è scaricato, quasi ovunque, sugli strati popolari più disagiati della società, quelli che maggiormente hanno patito la crisi. Così hanno avuto buon gioco coloro che hanno indicato negli stranieri i responsabili  della scarsità dei servizi a…

Leggi tutto Leggi tutto

Dossier Libia. Abusi e violazioni sull’altra sponda del Mediterraneo

Dossier Libia. Abusi e violazioni sull’altra sponda del Mediterraneo

FONTE MELTINGPOT  Mail: dossierlibia@lasciatecientrare.it  Site: dossierlibia.lasciatecientrare.it  Canale YouTube: Dossier Libia  FB: Dossier Libia  TW: MaipiùCIE Le politiche europee e quelle degli ultimi Ministri dell’Interno italiani da anni sono impegnate a costruire le nuove frontiere dell’Europa, nel tentativo di “sigillarne” i confini. Frontiere volte a fermare il flusso dei rifugiati e migranti economici, motivando queste azioni come necessarie al contrasto dell’immigrazione irregolare. La Libia è diventata una “zona cuscinetto” dove i tavoli politici contrattano accordi economici e diritti umani, summit con capi di stato e…

Leggi tutto Leggi tutto

Jair Bolsonaro: come le élite finanziarie lo hanno aiutato a prendere potere in Brasile – e perché potrebbero pentirsene

Jair Bolsonaro: come le élite finanziarie lo hanno aiutato a prendere potere in Brasile – e perché potrebbero pentirsene

Fonte Alfabeta2 Heike Doering, Cardiff University; Glenn Morgan, University of Bristol, e Marcus Gomes, University of Exeter  Il Brasile ha appena vissuto una delle elezioni più importanti e divisivedalla fine della dittatura militare del paese dal 1964 al 1985. Le prime elezioni presidenziali dall’impeachment di Dilma Roussef nel 2016 hanno avuto luogo in uno scenario di instabilità politica ed economica. E questo si è rivelato terreno fertile per il vincitore – il conservatore populista di estrema destra, Jair Bolsonaro. Molto è stato detto della retorica trumpiana anti-establishment di…

Leggi tutto Leggi tutto

Dopo aver visitato la prigione di Lula in Brasile, Noam Chomsky mette in guardia contro il “disastro” di Jair Bolsonaro

Dopo aver visitato la prigione di Lula in Brasile, Noam Chomsky mette in guardia contro il “disastro” di Jair Bolsonaro

FONTE DEMOCRACYNOW Mentre il presidente eletto del Brasile Jair Bolsonaro si prepara a entrare in carica a gennaio, torniamo alla nostra conversazione con il famoso dissidente politico, linguista e autore Noam Chomsky poco dopo le elezioni. L’imminente presidenza di Bolsonaro segna la svolta politica più radicale del Brasile da quando il governo militare si è concluso più di 30 anni fa. Bolsonaro è un ex ufficiale dell’esercito che ha elogiato l’ex dittatura militare del Brasile, ha parlato a favore della tortura e…

Leggi tutto Leggi tutto

Ancora maneggi e malversazioni nello sviluppo dei processi contro Milagro Sala.

Ancora maneggi e malversazioni nello sviluppo dei processi contro Milagro Sala.

  FONTE PRESSENZA.COM    Milagro, non in buone condizioni di salute e agli arresti domiciliari sempre non a casa sua ma in quella lontana del Carmen, protesta per la celebrazione di due processi in contemporanea e per il continuare dei tentativi di intimidire e comprare testimoni da parte dell’accusa. Sul suo sito di denuncia la giornalista Cynthia García riporta le dichiarazioni di María Condomí, una delle imputate nel processo chiamato “Pibes Villeros”,che ha assicurato che Jose Luis “Pato” Estrada, attuale controllore dell’organizzazione di…

Leggi tutto Leggi tutto

Preoccupa la nuova accusa alla nave Aquarius

Preoccupa la nuova accusa alla nave Aquarius

FONTE PRESSENZA.COM La Procura di Catania, ancora per iniziativa di Carmelo Zuccaro, diventato famoso per le sue iniziative contro le ONG che salvano migranti nel Mediterraneo, ha aperto un’inchiesta sul possibile smaltimento di rifiuti potenzialmente tossici in numerosi porti del Mediterraneo. Quest’accusa, a dir poco curiosa, ha portato al sequestro della nave Aquarius di Medici Senza Frontiere. L’organizzazione umanitaria ha risposto immediatamente con un comunicato in cui si dice: “Il provvedimento di sequestro della Aquarius, che comprende anche alcuni nostri…

Leggi tutto Leggi tutto

L’inquietante pervicacia del procuratore Zuccaro

L’inquietante pervicacia del procuratore Zuccaro

FONTE : VITA.IT AUTORE : RICCARDO BONACINA Dopo quasi 2 anni dall’avvio della sua indagine, Carmelo Zuccaro, procuratore di Catania, nonostante non si sia mai negato a clamorose rivelazioni e chiacchiere e nonostante il dispendio di energie, di soldi pubblici, sino ad oggi non aveva combinato nulla. Sospetti tanti, criminalizzazioni a fiotti, ma nessun atto giudiziario. Nel giugno scorso, poi, un’altra procura siciliana aveva compromesso una volta per tutte il teorema zuccariano: la Procura Palermo aveva infatti stabilito l che non esiste nessun…

Leggi tutto Leggi tutto

Là dove la vita vale poco

Là dove la vita vale poco

fonte lacittafutura.it È stata uccisa una persona, che ha avuto una vita, che era in viaggio, un migrante, nel silenzio più assordante e indifferenza di ogni mezzo mediatico. Roberto Adduci e Guido Capizzi  10/11/2018 Credits: fanpage.it COMO. Questa è una storia vera, la storia di Abdellah Toure. Il suo corpo è stato trovato il 12 ottobre, privo di vita, ucciso. Siamo a Como, al confine con la Svizzera. Qui negli ultimi anni sono arrivati molti più migranti degli anni precedenti. La cronaca, non…

Leggi tutto Leggi tutto

UNGHERIA: Come distruggere una democrazia in 7 semplici mosse

UNGHERIA: Come distruggere una democrazia in 7 semplici mosse

FONTE PRESSENZA 14.11.2018 – Dublino – Gian Marco Moisé – East Journal Durante la prima conferenza dei giovani ricercatori d’Irlanda (IPRC 2018) tenutasi il 9 novembre alla Dublin City University, è intervenuta la parlamentare europea dei verdi Judith Sargentini, che nei mesi scorsi ha presentato il report sullo stato di diritto in Ungheria poi votato dalla maggioranza del Parlamento Europeo. Le 7 mosse La deputata olandese ha iniziato il suo intervento soffermandosi sulla pericolosità del populismo, che: “Suggerisce soluzioni molto semplici per problemi estremamente complessi”. I destini di…

Leggi tutto Leggi tutto

Salvini vuole più clandestini

Salvini vuole più clandestini

  FONTE RAIAWADUNIA.COM “Chi vedeva l’immigrazione come una mangiatoia oggi è a dieta. Molti finti volontari non parteciperanno più a bandi se invece di 35 euro ne porti a casa 19 non ci mangi più. E non ci mangia più né mafia né ‘ndrangheta. Ma rimarranno volontari veri e sono convinto che molte cooperative si daranno alla macchia”. Un messaggio che quello del titolare del Viminale che di fatto cambia radicalmente l’approccio alla gestione dell’accoglienza da parte del governo. Dopo…

Leggi tutto Leggi tutto

Salvini in Veneto dice parole senza senso: “Il disastro è colpa dellʼambientalismo da salotto”

Salvini in Veneto dice parole senza senso: “Il disastro è colpa dellʼambientalismo da salotto”

  Salvini e la Lega sono stati con Berlusconi per più di vent’anni al governo. Il suo partito è responsabile assieme a Forza Italia di molte nefandezze e condoni rispetto alle politiche d’intervento per la tutela ambientale del territorio. La negazione del cambiamento climatico, il taglio delle spese per la manutenzione del territorio sono in continuità da più di vent’anni di governi di centro destra che hanno volutamente ignorato la questione ambientale. Anche il centro sinistra, purtroppo,  ha responsabilità proporzionali alla…

Leggi tutto Leggi tutto

Il Brasile dopo le elezioni, spiegato da chi ci vive lottando per ambiente e diritti

Il Brasile dopo le elezioni, spiegato da chi ci vive lottando per ambiente e diritti

  FONTE GREENREPORT CHE RINGRAZIAMO Già in campagna elettorale la deforestazione in Amazzonia è aumentata del 36% «Abbiamo perso le elezioni ma non abbiamo perso la forza per continuare a lottare per un Brasile che sia uguale per tutti. Continueremo le nostre lotte, organizzandoci collettivamente. La collettività è la forma migliore per mantenerci fermi e conquistare diritti e uguaglianza. Non dobbiamo disanimarci» [2 novembre 2018]   Brasile, 28/10/2018, ore 19.00, escono i risultati del 2° turno delle elezioni presidenziali: Jair…

Leggi tutto Leggi tutto

Argentina: Milagro Sala non è sola

Argentina: Milagro Sala non è sola

  FONTE PRESSENZA.COM   Ad oltre mille giorni dalla sua detenzione prosegue la persecuzione politica nei confronti della leader dell’associazione Tupac Amaru, ma cresce anche la solidarietà internazionale affinché il suo caso si risolva in maniera positiva. “Para Milagro, la libertad; para Morales, el repudio popular”: questo era lo slogan prevalente delle organizzazioni popolari che lo scorso 11 ottobre hanno manifestato a Buenos Aires per chiedere la liberazione di Milagro Sala, la deputata del Parlasur e leader dell’associazione Tupac Amaru,…

Leggi tutto Leggi tutto

L’apartheid istituzionale si va rafforzando in Italia. Sulla bozza di decreto Salvini e sulle crescenti revoche dell’accoglienza – di Gennaro Avallone

L’apartheid istituzionale si va rafforzando in Italia. Sulla bozza di decreto Salvini e sulle crescenti revoche dell’accoglienza – di Gennaro Avallone

FONTE EFFIMERA.ORG L’apartheid istituzionale si va rafforzando in Italia. Il Sole 24 Ore ha pubblicato il 23 agosto i contenuti della bozza di decreto legge che il Ministero dell’Interno sta elaborando per quanto riguarda il diritto di asilo e i diritti delle persone richiedenti protezione internazionale in Italia[1]. I contenuti più rilevanti riguardano l’aumento del numero di mesi di detenzione nei centri di espulsione (da 3 a 6 mesi); l’allargamento della lista dei reati che abilitano al rifiuto o alla…

Leggi tutto Leggi tutto

Nave Diciotti. “Stanno tutti bene”, ma quale tortura, ma quale sequestro, quale ricatto…

Nave Diciotti. “Stanno tutti bene”, ma quale tortura, ma quale sequestro, quale ricatto…

FONTE ARTICOLO21.ORG di: Valerio Cataldi La cosa più disarmante di tutta la vicenda della nave Diciotti è stato il quotidiano tentativo di rassicurare tutti sulle condizioni dei migranti costretti a restare a bordo. “Stanno tutti bene” ci hanno ripetuto ogni giorno, come in un ossessivo bollettino medico che pretendeva di mostrare l’umanità di chi impediva a quelle persone di scendere dalla nave. “Stanno tutti bene” ci hanno detto ogni giorno, fino all’ultimo giorno, anche dopo che lo sbarco, finalmente, è…

Leggi tutto Leggi tutto

Milagro Sala torna ai domiciliari ma nella casa sbagliata, per la terza volta

Milagro Sala torna ai domiciliari ma nella casa sbagliata, per la terza volta

FONTE PRESSENZA .COM 19.08.2018 – Redazione Italia Milagro di nuovo al Carmen (Foto di Prensa Tupac) Ieri in mattinata il giudice Pullen Llermanos ha dovuto revocare il suo stesso provvedimento che aveva trasferito Milagro Sala dagli arresti domiciliari al Carmen a un carcere di Salta. L’annullamento del procedimento di reclusione era stato ordinato dalla Corte Suprema Argentina che ha ribadito di aver accettato  le risoluzioni della Corte Interamericana dei Diritti Umani. In una intervista a Página 12 la dirigente della Tupac…

Leggi tutto Leggi tutto

Migranti sulla nave Diciotti, appello di Eleonora Forenza

Migranti sulla nave Diciotti, appello di Eleonora Forenza

19.08.2018 – Redazione Italia (Foto di https://www.facebook.com/ForumLampedusaSolidale/) L’europarlamentare di Rifondazione Comunista Eleonora Forenza, che tra fine giugno e inizio luglio ha seguito in prima persona la vicenda dei migranti a bordo delle navi Astral e Open Arms, della ong spagnola Proactiva Open Arms, lancia dalla sua pagina Facebook un appello a intervenire sulla vicenda della nave Diciotti,  ancora bloccata al largo di Lampedusa. “E così, mentre noi discutiamo di applausi e fischi, il Ministro degli Interni minaccia di rimpatriare in…

Leggi tutto Leggi tutto

Trenord, lettera aperta della madre di Raffaele Ariano al presidente della Repubblica. La solidarietà di Articolo 21

Trenord, lettera aperta della madre di Raffaele Ariano al presidente della Repubblica. La solidarietà di Articolo 21

Fonte – Articolo 21 (Foto di Wikipedia) Riceviamo e pubblichiamo la lettera aperta al presidente della Repubblica Sergio Mattarella di Annamaria Abbate, mamma di Raffaele Ariano, il viaggiatore di Trenord che ha segnalato un atto di razzismo da parte di un membro dell’equipaggio che aveva diffuso un messaggio contro coloro che definiva ‘zingari’, attraverso gli altoparlanti al del treno. Alla signora Abbate e a suo figlio Raffaele rivolgiamo tutta la nostra solidarietà e garantismo tutto il nostro supporto, Caro Presidente,…

Leggi tutto Leggi tutto

Bruno Giorgini: Scomunichiamo Salvini

Bruno Giorgini: Scomunichiamo Salvini

FONTE INCHIESTAONLINE L’anatema di Famiglia Cristiana è senza appello: Vade retro Salvini. Nel nome del Vangelo. E un religioso del peso di Matteo Maria Zuppi, cappellano del Papa nonchè arcivescovo di Bologna, scrive sull’Avvenire “Amate dunque il forestiero, perchè anche voi foste forestieri nella terra d’Egitto (..)Da una parte silenzi sulle cause lontane e vicine (delle migrazioni, ndr) e dall’altra parole di fatto violente nelle espressioni di sostanziale disprezzo. L’Italia ha un patrimonio di umanesimo che non deve mai essere…

Leggi tutto Leggi tutto

Chiudere i porti è illegittimo. Lettera aperta di associazioni e ONG alle autorità e istituzioni italiane e internazionali

Chiudere i porti è illegittimo. Lettera aperta di associazioni e ONG alle autorità e istituzioni italiane e internazionali

02.08.2018 – Roma – ASGI Associazione per gli studi giuridici sull’immigrazione (Foto di www.medicisenzafrontiere.it) In una lettera inviata il 1° agosto 2018 al Presidente della Repubblica, al Governo e al Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto, le organizzazioni A Buon Diritto, ACLI, ActionAid, Amnesty International Italia, ARCI, ASGI, Casa dei Diritti Sociali, CNCA, Emergency, FCEI, INTERSOS, Médecins du Monde Missione Italia, Medici Senza Frontiere e Oxfam hanno denunciato le gravi violazioni delle norme internazionali, europee e nazionali di cui le…

Leggi tutto Leggi tutto

Aggressione Nascimbeni. La solidarietà di Fnsi e Alg

Aggressione Nascimbeni. La solidarietà di Fnsi e Alg

  Federazione nazionale della Stampa italiana e Associazione Lombarda dei Giornalisti esprimono vicinanza e solidarietà ad Enrico Nascimbeni, scrittore, giornalista e cantautore aggredito sotto casa, a Milano, da due uomini armati di coltello che gli hanno urlato contro “comunista di m…”. Nascimbeni, militante dei movimenti antirazzisti e antiomofobi e vicino ai Sentinelli di Milano, ha riportato un taglio al braccio difendendosi dal tentativo di accoltellamento al volto. Dopo aver chiamato il 118 ed essersi fatto medicare sul posto, ha sporto…

Leggi tutto Leggi tutto

Nuovo processo a Milagro Sala: la difesa denuncia irregolarità

Nuovo processo a Milagro Sala: la difesa denuncia irregolarità

FONTE PRESSENZA.COM Il 24 di Luglio inizia un nuovo processo a Milagro Sala e a numerosi membri della sua associazione, la Tupac Amaru. Si tratta di uno dei processi più importanti, quello denominato “Pibes Villeros”, con un insieme di accuse inerenti presunte malversazioni dei fondi gestiti dall’organizzazione nel corso delle sue attività di costruzione di case popolari. La Tupac Amaru è diventata famosa nel mondo per aver creato un sistema virtuoso di cooperative di costruzione che permetteva di costruire a…

Leggi tutto Leggi tutto

Non è il tempo dell’indifferenza

Non è il tempo dell’indifferenza

FONTE ARTICOLO21 CHE RINGRAZIAMO di Barbara Scaramucci Saviano ha ragione. Non ci sono troppi ragionamenti da fare: o si è dalla parte dei deboli, degli ultimi, dei perseguitati o si è dalla parte dei razzisti, degli intolleranti, degli xenofobi. Dunque è giusto chiedere a chiunque abbia voce di alzarla e di contrastare l’operato di tutti quelli che, giorno dopo giorno, stano trasformando l’Italia da paese della solidarietà e dell’accoglienza in un paese intollerante e schierato con la peggiore destra europea,…

Leggi tutto Leggi tutto

Segnalazione: La quadrature des classes. Comment de nouvelles classes sociales bouleversent les systèmes de partis en Occident »

Segnalazione: La quadrature des classes. Comment de nouvelles classes sociales bouleversent les systèmes de partis en Occident »

Camille Couvry, « Thibaut Muzergues, La quadrature des classes. Comment de nouvelles classes sociales bouleversent les systèmes de partis en Occident », Lectures [En ligne], Les comptes rendus, 2018, mis en ligne le 28 juin 2018, consulté le 08 juillet 2018. URL : http://journals.openedition.org/lectures/25174

Il Presidente della Camera contro la chiusura dei porti, ma per qualcuno è dei servizi segreti stranieri

Il Presidente della Camera contro la chiusura dei porti, ma per qualcuno è dei servizi segreti stranieri

“Le Ong fanno un lavoro straordinario” Lo ha dichiarato ieri Roberto Fico, dopo aver visitato l’hotspot di Pozzallo in Sicilia, il punto di raccolta e coordinamento per il salvataggio dei migranti.  Sempre lo stesso Roberto Fico , “Quando si parla di ONG bisogna capire cosa si vuole intendere. Fanno un lavoro straordinario”, ha aggiunto il Presidente della Camera, sottolineando che “l’inchiesta di Palermo sule ONG è stata archiviata, e che l’inchiesta di Catania da un anno non cava un ragno…

Leggi tutto Leggi tutto

Droni militari, l’Italia spende 20 milioni per armarli

Droni militari, l’Italia spende 20 milioni per armarli

FONTE MILEX di LORENZO BAGNOLI Lo ha scoperto l’Osservatorio Mil€x da documenti del ministero della Difesa. Una svolta epocale nella storia militare italiana: per i droni militari sarà possibile attaccare, non solo fare missioni di ricognizione. A questo si aggiunge il costo per rinnovare il parco droni con nuovi esemplari. Un investimento da 700 milioni di euro L’Italia sta spendendo quasi 20 milioni di euro per armare i propri droni. Dal 2015, il Pentagono ha autorizzato il ministro della Difesa…

Leggi tutto Leggi tutto

Migranti. Forenza: “servono una mobilitazione di massa e un’informazione corretta”

Migranti. Forenza: “servono una mobilitazione di massa e un’informazione corretta”

FONTE ARTICOLO21.0RG   Migranti. Forenza: “servono una mobilitazione di massa e un’informazione corretta” Gli eurodeputati Eleonora Forenza di Rifondazione Comunista, Miguel Urban di Podemos, Javier Lopez del Psoe e Ana Miranda del Bloque Nacionalista Gallego si trovano a bordo delle navi Astral e Open Arms della ong spagnola Proactiva. Abbiamo rivolto alcune domande a Eleonora Forenza. Che cosa ti proponi con questo viaggio? Il viaggio mio e degli altri tre europarlamentari intende testimoniare il lavoro che fanno le ONG come…

Leggi tutto Leggi tutto

Il gioco dello sbirro improvvisato

Il gioco dello sbirro improvvisato

Fonte Comune-info.net Salvatore Palidda | 26 giugno 2018 | In Italia il controllo politico sulle polizie è diventato limitato, del resto non c’è mai stata attenzione dei politici su come funzionano le polizie, tanto che i neo-ministri dell’interno se non vogliono scivolare in gaffe hanno interesse a seguire quanto consigliano loro i funzionari dell’apparato ministeriale. Intanto, mentre qualsiasi operatore di polizia oggi sa bene che l’andamento della criminalità mostra un netto calo di tutti i reati e in particolare di…

Leggi tutto Leggi tutto

Libia – Il ritornello del torturatore: o paghi o muori

Libia – Il ritornello del torturatore: o paghi o muori

  Nell’Italia tentata dalla degradazione razzista – come una mandria di uomini-bambini eternamente traumatizzati dalla fobia dell’Uomo nero – è ancora possibile dire qualcosa di sensato sull’immigrazione? La risposta è ovviamente sì. Ci provano, meritoriamente, accademici, giuristi e perfino politici in una recente serie di testi lucidi e ragionati, che sostituiscono al nonsense mediatico analisi, indagini e argomenti a cavallo tra diritto, economia, politica e demografia. Ci provano anche, e in una lingua comprensibile a tutti, alcuni giudici professionali e…

Leggi tutto Leggi tutto

La Banda degli Onesti

La Banda degli Onesti

FONTE CARMILLAONLINE Pubblicato il 24 giugno 2018 · in Schegge taglienti · di Alessandra Daniele che ringraziamo Ogni mattina Salvini si sveglia, e sa di dover twittare una stronzata più grossa di quella del giorno prima, ridicolizzando Di Maio. Ogni mattina Di Maio non si sveglia. Per più d’un decennio, il Movimento 5 Stelle s’è spacciato come argine al fascismo. Alla prima occasione, gli ha consegnato il governo. “O noi, o i fascisti” è diventato “Noi fascisti”. Per più d’un…

Leggi tutto Leggi tutto

Gli F35 non ci sono nel contratto di governo, ma l’Italia ne ha ordinati altri 8

Gli F35 non ci sono nel contratto di governo, ma l’Italia ne ha ordinati altri 8

FONTE MILEX Pubblicato su Fanpage.it il 6 giugno 2018 DI ANNALISA CANGEMI Lo scorso 25 aprile l’Italia ha ordinato altri 8 cacciabombardieri. Ma il M5S, nella prima versione del programma, votata sulla piattaforma Rousseau, aveva annunciato tagli al programma per gli F35. Tagli che sono poi scomparsi nella versione definitiva del documento e nel contratto di governo siglato con la Lega. Come si muoverà adesso la neoeletta ministra della Difesa? Si torna a parlare di F35. Che i tagli al…

Leggi tutto Leggi tutto

Emergenza migranti. Quella falsa e quella vera

Emergenza migranti. Quella falsa e quella vera

  FONTE : SALUTEINTERNAZIONALE.INFO CHE RINGRAZIAMO Inserito da Redazione SI on 25 giugno 2018 – 10:20 Autore : Gavino Maciocco La vera emergenza sta nel fatto che ai migranti “forzati” è impedito di esercitare il loro sacrosanto diritto a muoversi attraverso canali legali e sicuri, e a causa di ciò dover subire ogni genere di vessazione, fino alla morte, nel tentativo di fuggire da condizioni insostenibili. La vera emergenza è che milioni di persone debbano abbandonare le loro case, e…

Leggi tutto Leggi tutto

COME CI SI PUO’ FIDARE DI QUESTA PERSONA DIVENUTA MINISTRO DELL’INTERNO ?

COME CI SI PUO’ FIDARE DI QUESTA PERSONA DIVENUTA MINISTRO DELL’INTERNO ?

  Abbiamo un Ministro che ha sacrificato alla propaganda, con amabile crudeltà, centinaia di persone , lasciandole in mare in balia delle onde per giorni, fino a quando la nave Aquarius non è stata accolta nel porto di Valencia. Con la stessa indifferenza alle sofferenze di uomini, donne e minori ora il Ministro lascia in mezzo al mare, sulla nave Lifeline, oltre 200 migranti e altri ancora su di una nave portacontainer. L’immagine di una Italia crudele e disumana si…

Leggi tutto Leggi tutto

La violenza dell’ignoranza: il migrante tra mitologia e propaganda

La violenza dell’ignoranza: il migrante tra mitologia e propaganda

Fonte MeltingPot che ringraziamo ASSEGNA IL TUO 5‰ AL PROGETTO MELTING POT! Autore: Monica Scafati Forse dovremmo chiederci cosa sta accadendo, all’Italia e non solo. La così detta crisi migratoria credo sia “solo” lo spaccato in cui più chiaramente, con più vigore e maggior trasparenza, si manifesta una dinamica di gran lunga più complessa. Una dinamica estesa di tipo sociale, culturale e antropologico, che finirà per produrre uno spartiacque forse epocale, per effetto di conseguenze di un’importanza e un impatto tale…

Leggi tutto Leggi tutto

Argentina: nuovo attacco giudiziario alla Tupac Amaru

Argentina: nuovo attacco giudiziario alla Tupac Amaru

fonte Pressenza.com 10.06.2018 – Mariano Quiroga Quest’articolo è disponibile anche in: Spagnolo, Portoghese     Continuano le vessazioni nei confronti dell’organizzazione di quartiere Tupac Amaru, nella provincia argentina di Jujuy,, con nuovi capitoli di arbitrarietà. Oltre alle detenzioni illegali di diversi membri dell’organizzazione,  si è  aggiunta la perquisizione e il sequestro della sede centrale dell’associazione, nel centro della capitale Jujuy, San Salvador. La leader Milagro Sala, agli arresti domiciliari, ha protestato per l’azione della polizia e della giustizia provinciale, oltre…

Leggi tutto Leggi tutto

Idiocracy

Idiocracy

Fonte Carmillaonline Pubblicato il 17 giugno 2018 · in Schegge taglienti · di Alessandra Daniele che ringraziamo “Questo è un governo Salvini, che farà di Di Maio il suo Alfano” – Vittorio Sgarbi There can be only one. Ci può essere soltanto un Re Sòla, e Salvini lo sa bene. Sfruttando come sempre il fascismo endemico degli italiani, la paranoia, l’odio razziale, la patetica predilezione per l’Uomo Sòla al Comando, dopotutto sta avendo davvero gioco facile ad arrogarsi il trono, riducendo Di Maio al ruolo di velino,…

Leggi tutto Leggi tutto

Non mi vergogno

Non mi vergogno

Fiomnotizie Bologna Quando ho manifestato per Aquarius mi hanno detto di vergognarmi e che dovevo manifestare contro Fornero e Jobsact. Quando ho manifestato contro Fornero e Job act mi dicevano di vergognarmi e di andare a lavorare e che ero fortunata ad aver un lavoro. Quando manifestavo per migliorare le condizioni del Lavoro e combattere lo sfruttamento mi dicevano di vergognarmi e di non lamentarmi e che ci sono persone che guadagnano 2 euro l’ora. Quando manifestavo contro il Caporalato…

Leggi tutto Leggi tutto

ASGI : Gravi responsabilità dell’Italia nella vicenda Aquarius

ASGI : Gravi responsabilità dell’Italia nella vicenda Aquarius

 FONTE ASGI 12/06/2018 Asilo / Protezione internazionale, Crisi umanitaria, Spagna Il comportamento del governo italiano nella vicenda Aquarius è gravissimo e l’intervento della Spagna non solleva l’Italia dalle sue responsabilità.  ASGI lancia l’allarme sul possibile imminente ripetersi di episodi analoghi. English version Mentre scriviamo ancora non è definitivamente conclusa la vicenda della nave Aquarius, che ci auguriamo possa trovare felice esito anche grazie all’intervento delle autorità spagnole e, comunque, oltre la gestione che ha avuto da parte del Governo italiano….

Leggi tutto Leggi tutto

Quanto ci costerà Salvini ?

Quanto ci costerà Salvini ?

“Evidentemente alzare garbatamente la voce paga, cosa che l’Italia e il governo italiano non faceva da tempo immemore, da diversi anni”. Così Matteo Salvini, ministro dell’Interno e segretario della Lega al termine del consiglio federale del partito in via Bellerio a Milano, commenta l’evoluzione del ‘caso Aquarius’, la nave con oltre 600 migranti che ora sarà accolta dalla Spagna. Salvini, parlando di un “primo segnale” per un’Italia che sul fronte dell’accoglienza “non può fare da sola”, esprime “grande soddisfazione da…

Leggi tutto Leggi tutto

Il Governo del Cambia Niente

Il Governo del Cambia Niente

Fonte Carmillaonline Pubblicato il 3 giugno 2018 · in Schegge taglienti · di Alessandra Daniele “Le parole non bastano, il sì all’Euro va detto con convinzione” Roberto Napoletano, direttore del Sole 24 Ore, a Tagadà, La7, mercoledì 30 maggio. La settimana scorsa, il presidente Mattarella ha dato l’Halt al governo Grilloverde perché non aveva detto sì all’Euro con sufficiente convinzione. Poi ha convocato Mr. Cottarelli, risolutore di problemi. Il Sacro Spread però gli ha dato torto. Gettare la maschera così può essere destabilizzante…

Leggi tutto Leggi tutto

Sovranismo versus globalismo? Chiusura/apertura & altri schemi manichei di ordinaria diffusione.

Sovranismo versus globalismo? Chiusura/apertura & altri schemi manichei di ordinaria diffusione.

  Nel mese di marzo 1983, il presidente socialista François Mitterand, dopo il fallimento del piano economico keynesiano di rilancio, ha deciso di intraprendere una politica dell’offerta: meno vincoli sulle aziende e “moderazione salariale”. Nella stessa logica di “désinflation compétitive”, Mitterand ha appoggiato la scelta europeista di Jacques Delors, allora ministro francese delle Finanze, di accelerare l’integrazione europea: l’Atto Unico togliendo i dazi fu firmato a Milano nell’estate 1985. Da allora, si potrebbe affermare che, per i socialisti francesi, il…

Leggi tutto Leggi tutto

Stampa mainstream francese

Stampa mainstream francese

  L’analisi della presentazione superficiale della situazione italiana nella stampa mainstream francese mi pare almeno parzialmente giusta? (Certo analisi anche lei un pò superficiale: il Roberto Lombardi è Roberto Maroni, credo!) Ma la vedo almeno plausibile: il franco-centrismo, la macromania da cortigiani del Re Sole (ma oggi per il solo povero “président des riches”) e la mediocrità qualitativa della “stampa dei miliardari” sono una realtà verificabile quotidianamente. Ho l’impressione che la stampa mainstream attuale, più è europeista sull’economia, meno è…

Leggi tutto Leggi tutto

La Flat Tax: rubare alla classe media per dare ai ricchi?

La Flat Tax: rubare alla classe media per dare ai ricchi?

Fonte Pressenza.com 22.05.2018 – Gerardo Femina   In quasi tutto il mondo ed anche in Italia vige un sistema di tassazione progressivo. Progressivo perché l’aliquota aumenta al crescere del reddito: se guadagno 1000 pago 10 ma se guadagno 10000 non pago 100 ma 120. Questo ha una logica molto chiara e si basa sull’idea di giustizia sociale e ridistribuzione della ricchezza. Chi guadagna di meno utilizzerà il suo reddito soprattutto per beni di necessità ed è quindi giusto che contribuisca…

Leggi tutto Leggi tutto

Lib-pop: un governo neoliberale più che populista

Lib-pop: un governo neoliberale più che populista

Fonte Sbilanciamoci Mario Pianta 21 maggio 2018 | Un grave equivoco circola in Europa: si pensa che in Italia stia nascendo un inedito governo populista. In realtà la Lega è già stata al governo con Berlusconi, Salvini è in una coalizione di centro-destra e ne è diventato il leader ma sono soprattutto le scelte economiche a dare l’impronta all’agenda di governo. In Italia sta per nascere un governo con un’alleanza senza precedenti tra il Movimento Cinque Stelle (33% dei voti…

Leggi tutto Leggi tutto

Ieri, a Berlin, commovente e interessantissima serata….

Ieri, a Berlin, commovente e interessantissima serata….

Ieri, a Berlin, commovente e interessantissima serata . L’associazione LAF (Lateinamerika-Forum Berlin), presieduta da Werner Wuertele, ha invitato FLAVIO TAVARES a presentare il suo libro “As tres mortes de Che Guevara”, edito da L&PM Editores (per ora disponibile solo in portoghese). Tavares, che da giornalista e fotografo, accompagnò il Che in diverse missioni politiche, è stato Professore all’Università di Brasilia e ha partecipato alla resistenza armata contro la dittatura brasiliana, catturato ed esiliato dopo lo scambio, nel 1969, tra 15…

Leggi tutto Leggi tutto

“Libre o preso, Lula va a ser presidente de Brasil”

“Libre o preso, Lula va a ser presidente de Brasil”

“Libre o preso, Lula va a ser presidente de Brasil” Una mesa amplísima encabezada por la presidenta derrocada en Brasil convirtió la presentación del libro Lula – La verdad vencerá en un acto continental por la libertad del líder preso. Affermazione di Dilma Rousseff, presidente del Brasile un mandato pieno, eletta ancora una volta nel 2014, ha assunto l’incarico nel 2015 e rovesciata nel 2016: “Temo per la vita di Lula, per il cibo che mangia e per  l’acqua che…

Leggi tutto Leggi tutto

Rossana Rossanda: Macron l’americano

Rossana Rossanda: Macron l’americano

di Rossana Rossanda Fonte Inchiestaonline.it   Diffondiamo da sbilanciamoci.info del 26 aprile 2018 Grande frastuono mediatico in Francia per la visita di Emmanuel Macron al presidente degli Stati Uniti: in questo momento, mentre scrivo, sta concludendosi con un discorso in inglese al congresso. Si sono sprecati gli abbracci, i baci e altre carinerie. Tutti e due, il Donald e l’Emmanuel, avevano bisogno di una immagine rinfrescata; ma il bilancio politico del presidente francese appare modesto. Soprattutto sono emersi i dissensi…

Leggi tutto Leggi tutto

LA DISUGUAGLIANZA HA MILLE FACCE di Nadia Urbinati

LA DISUGUAGLIANZA HA MILLE FACCE di Nadia Urbinati

  FONTE FACEBOOK.COM Destra, sinistra e nuove categorie LA DISUGUAGLIANZA HA MILLE FACCE Nadia Urbinati Il segno più eclatante delle ultime consultazioni elettorali è stato da molti analisti sintetizzato così: la sinistra vince in centro e perde nelle periferie, dove vince il populismo nazionalistico o il gentismo anti-partitico. Il fenomeno non è solo italiano. Si è verificato con l’elezione di Trump, con Brexit e con l’arrivo di Macron all’Eliseo. Viene esaminato in relazione con la crescita delle diseguaglianze che hanno…

Leggi tutto Leggi tutto

Ridurre del 10% la spesa militare può salvare il nostro Pianeta!

Ridurre del 10% la spesa militare può salvare il nostro Pianeta!

Fonte Unimondo.org  Martedì, 24 Aprile 2018 Foto: Disarmo.org Il cambiamento climatico e il riscaldamento del pianeta causato dall’uomo sono problemi giganteschi che avranno effetti devastanti su gran parte della popolazione mondiale. Le strategie politiche che stanno distruggendo il nostro pianeta alla ricerca di benefici solo per pochi possono essere sostenute solo dalla violenza, e la violenza è solitamente condotta attraverso gli eserciti e rafforzata dal militarismo e dalle spese militari. Gli affari di guerra, alimentati dai molti complessi militari-industriali, si basano sul commercio di armi e…

Leggi tutto Leggi tutto

Sindacati belgi, e internazionali: si allarga lo schieramento che chiede la liberazione di Lula e un percorso elettorale equo e trasparente

Sindacati belgi, e internazionali: si allarga lo schieramento che chiede la liberazione di Lula e un percorso elettorale equo e trasparente

FONTE CONTROLACRISI.ORG   I sindacati belgi insieme al sindacato internazionale hanno chiesto l’immediato rilascio dal carcere dell’ex presidente brasiliano Luiz Inácio Lula da Silva. In una lettera consegnata all’ambasciatore brasiliano a Bruxelles, la CSC, la FGTB, la CIS e la Confederazione europea dei sindacati hanno dichiarato che la reclusione arbitraria di Lula è una minaccia per la democrazia. I sindacati di Asunción, Buenos Aires, Ginevra, Giacarta, Lima, Londra e Rabat si sono dati appuntamento ieri anche nelle ambasciate brasiliane, in…

Leggi tutto Leggi tutto

Il Nord che cambia, un’inchiesta operaia fresca di stampa

Il Nord che cambia, un’inchiesta operaia fresca di stampa

Fonte: Sbilanciamoci Guglielmo Ragozzino 22 aprile 2018 | “Ma come fanno gli operai” è il titolo del libro di Loris Campetti risultato di una lunga inchiesta operaia nelle fabbriche e nei cantieri del Nord Italia. Ne esce una imprescindibile radiografia dei rapporti con i sindacati, la rappresentanza, gli immigrati. Loris Campetti ci porta in giro per l’Italia del Nord a colloquio con venti o trenta dei suoi amici e delle sue amiche. Sono tutti operai, tanto che il titolo del…

Leggi tutto Leggi tutto

I nuovi schiavi… degli algoritmi e delle gerarchie aziendali

I nuovi schiavi… degli algoritmi e delle gerarchie aziendali

fonte controlacrisi.org Vogliamo andare in ordine sparso cedendo alla presunta caoticità di argomenti che solo un osservatore superficiale giudicherebbe tra loro scollegati. Nei giorni scorsi, una sentenza della Corte di Cassazione ha stabilito che i lavoratori pubblici e quelli privati di fronte alla gerarchia aziendale e a ordini di servizio anche illegittimi debbono rispondere nel medesimo modo: obbedire. Credere, obbedire e servire al posto del credere, obbedire e combattere di epoca mussoliniana, il diritto del lavoro è ormai prono ai…

Leggi tutto Leggi tutto

« Ils ont oublié les leçons du Rana Plaza »

« Ils ont oublié les leçons du Rana Plaza »

  Garment worker Ziasmin Sultana survived the Rana Plaza building collapse on 24 April 2013, but 1,298 of her peers have been killed in Bangladesh’s garment factories since 2012. (Musfiq Tajwar) Suite à l’effondrement du Rana Plaza, au Bangladesh, où 1134 travailleuses et travailleurs de l’habillement ont péri et des milliers d’autres ont été blessés, l’horreur de la tragédie a suscité une mobilisation internationale qui a conduit à des améliorations notables au plan de la sécurité dans la majorité des…

Leggi tutto Leggi tutto

Francia: Ieri un’altra grande giornata di sciopero in Francia. Oggi la polizia sgombera Tolbiac

Francia: Ieri un’altra grande giornata di sciopero in Francia. Oggi la polizia sgombera Tolbiac

 Fonte Dinamopress di redazione 20 aprile 2018   Continua lo sciopero francese con adesioni e numeri di piazza altissimi. Questa mattina il governo Macron ha lanciato la sua durissima controffensiva sgomberando la sede universitaria di Tolbiac In Francia prosegue la lotta su più fronti contro il governo e le politiche di Macron che ha lanciato un’offensiva a 360 gradi contro tutto il settore pubblico, dai trasporti della SNFC all’Università, dalla loi asile et immigration al tentativo di sgombero della ZAD. Macron…

Leggi tutto Leggi tutto

Si taglia tutto, ma mai la spesa per le armi: nel 2018 aumenta del 7%

Si taglia tutto, ma mai la spesa per le armi: nel 2018 aumenta del 7%

Fonte MILEX By Francesco Vignarca   Posted on 6 aprile 2018   Articolo di addioallearmi.it del 6 aprile 2018 Tagli alla sanità, ai servizi pubblici, alle pensioni. Tagli ovunque, spesso orizzontali, ignorando le necessità dei cittadini: il tutto nel sacro impegno dei risparmi per le casse dello Stato. Ma nessuno ha pensato di concentrarsi su un capitolo ricco, che non conosce crisi: le spese militari; che nel 2018 sfioreranno (salvo eventuali ritocchi al rialzo) i 25 miliardi di euro. Né…

Leggi tutto Leggi tutto

Marielle presente! Intervista a Daniela Albrecht – di Michela Pusterla

Marielle presente! Intervista a Daniela Albrecht – di Michela Pusterla

 Fonte Effimera.org *Daniela Albrecht è laureata in psicologia e ricercatrice in servizio sociale, militante del movimento antimanicomiale e del PSOL di Rio de Janeiro MP: Un mese fa, l’uccisione di Marielle Franco, consigliera comunale di Rio de Janeiro per il PSOL e militante nera, femminista e lesbica, e dell’autista Anderson Gomes hanno avuto una straordinaria eco globale, riverberata dalle reti sociali a centinaia di piazze cittadine. In Italia, il ruolo fondamentale nell’organizzazione è stato svolto da Non una di meno, facendo…

Leggi tutto Leggi tutto

Migranti, Open Arms: “Nave dissequestrata, ma buona notizia a metà”

Migranti, Open Arms: “Nave dissequestrata, ma buona notizia a metà”

Fonte Pressenza.com (Foto di DIRE) Il dissequestro della Open Arms è una buona notizia, ma è una piccola battaglia vinta all’interno di una situazione che resta difficile: l’inchiesta per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e associazione a delinquere contro i nostri due operatori continua. Ma la decisione di oggi dimostra che stiamo andando verso la verità“. A parlare alla DIRE è Riccardo Gatti, portavoce della ong spagnola Proactiva Open Arms. Poche ore fa il gip di Ragusa Giovanni Giampiccolo, ha deciso di…

Leggi tutto Leggi tutto

Lula, l’umano

Lula, l’umano

 Fonte Associazione Transglobal  Introduzione e traduzione di Stefano Rota – Associazione Transglobal Il 7 aprile 2018 si è verificato un fenomeno piuttosto raro: una esplicita richiesta da parte di un uomo in vita del riconoscimento di una sorta di trascendenza verso una dimensione non umana, verso una forma-mito. La richiesta è stata accolta da una larga parte della popolazione che lo sostiene, in ragione del ruolo importantissimo che ha svolto quest’uomo nella storia recente del proprio paese: si tratta di…

Leggi tutto Leggi tutto

Dentro le ragioni dell’assalto a Lula

Dentro le ragioni dell’assalto a Lula

  fonte ComuneInfo di Raúl Zibechi La votazione degli undici giudici del Supremo Tribunale Federale (STF), nella notte di mercoledì 4 aprile, presuppone la fine della carriera politica di Luiz Inácio Lula da Silva, così come desideravano i militari, i grandi imprenditori, il governo degli USA e un importante settore della società brasiliana. L’offensiva permanente della destra durante gli ultimi cinque anni, gli ha permesso di compiere il suo sogno più desiderato: disarcionare Lula dalle elezioni presidenziali di ottobre, per le…

Leggi tutto Leggi tutto

Gli umanisti brasiliani ripudiano l’incarcerazione illegale di Lula

Gli umanisti brasiliani ripudiano l’incarcerazione illegale di Lula

Fonte Pressenza.com 10.04.2018 – Partido Humanista do Brasil Quest’articolo è disponibile anche in: Inglese, Spagnolo, Portoghese, Greco Il Movimento Umanista Internazionale  si oppone all’ingiusto ordine di incarcerazione politica dell ex-presidente del Brasile, Luis Inácio Lula da Silva. Denunciamo un processo kafkiano Noi ci opponiamo a questa decisione frettolosa, manipolata dal Ministro Carmen Lucia, e spinta dai media e dai generali dell’esercito che non hanno seguito le normali procedure, semplicemente per far fuori Lula dalle elezioni del 2018. Denunciamo una carcerazione…

Leggi tutto Leggi tutto

ISRAELE E DINTORNI

ISRAELE E DINTORNI

  FONTE : IL BLOG DI FRANCO CARDINI CHE RINGRAZIAMO   Molti mi chiedono, dopo i recentissimi fatti di Gaza, quali siano le radici storiche della tragedia: prima 21 morti e 1400 feriti circa, la settimana scorsa; e quindi, il 6 scorso, un altro “Venerdì di Sangue” con altri 7 palestinesi morti e un altro migliaio di feriti. Sassate, bombe molotov e cortine fumogene create da pneumatici bruciati per difendersi dai soldati israeliani, che sparano non già per “rispondere al…

Leggi tutto Leggi tutto

Francia, blindati e gas lacrimogeni contro attivisti ecologisti

Francia, blindati e gas lacrimogeni contro attivisti ecologisti

09.04.2018 – Agenzia DIRE (Foto di DIRE) Gas lacrimogeni e blindati sono stati utilizzati nella notte della Gendarmeria francese per sgomberare gli attivisti della Zone à defendre (Zad), in prima fila contro il progetto  di nuovo aeroporto di Notre Dame Des Landes, nella regione di Nantes. Immagini e video del raid sono stati diffusi sulle reti sociali questa mattina. In segno di protesta contro il blitz gli attivisti si sono dati appuntamento oggi alle 18 davanti alla prefettura di Nantes….

Leggi tutto Leggi tutto

Ventimiglia: pensieri su testimonianza e sovraesposizione – di Marta Menghi, Amelia Chiara Trombetta e Antonio Curotto

Ventimiglia: pensieri su testimonianza e sovraesposizione – di Marta Menghi, Amelia Chiara Trombetta e Antonio Curotto

 FONTE EFFIMERA.ORG Ti offro questi dati perché niente muoia, né i morti di ieri, né i resuscitati di oggi. Voglio brutale la mia voce, non la voglio bella, non pura, non voglio si diverta, perché parlo infine dell’uomo e del suo rifiuto, del suo marcio quotidiano, della sua spaventosa rinuncia. Voglio che tu racconti. Fanon, Lettera a un francese   Dall’inizio del 2016, siamo stati a Ventimiglia regolarmente e tutte le volte abbiamo voluto scrivere e condividere ciò che abbiamo visto…

Leggi tutto Leggi tutto

In Brasile viviamo una guerra civile sempre più esplicita

In Brasile viviamo una guerra civile sempre più esplicita

Fonte Dinamopress di redazione 5 aprile 2018   Realizzata pochi giorni prima della ratifica della condanna a Lula, in questa intervista il filosofo brasiliano Vladimir Safatle denuncia la svolta autoritaria che sta vivendo il Brasile negli ultimi mesi. Cosa sta accadendo in Brasile? Gli ultimi eventi dimostrano chiaramente che siamo entrati in una fase di guerra civile sempre più esplicita. Non parlo solo degli spari contro il pullman dell’ex presidente Lula. L’assassinio di Marielle Franco non ha avuto fino ad…

Leggi tutto Leggi tutto

Bruno Giorgini: Il disobbediente e l’arcivescovo

Bruno Giorgini: Il disobbediente e l’arcivescovo

Fonte INCHIESTAONLINE.IT Il 16 aprile 2018 l’arcivescovo di Bologna Matteo Maria Zuppi  presenterà a Bologna al centro sociale TPO di Via Casarini il libro ‘Terra, casa, lavoro” (ed. Il Manifesto) che raccoglie tre discorsi di Papa Francesco ai movimenti popolari. Con l’arcivescovo dialogheranno anche il curatore del libro Alessandro Santagata e Luciana Castellina, tra i fondatori del Manifesto.   Siamo a Pasqua la festa cattolica per eccellenza, quando Cristo risorge. Lo hanno crocifisso per molte ragioni, a me piace pensare…

Leggi tutto Leggi tutto

La frontiera dove l’Europa ha perso l’anima

La frontiera dove l’Europa ha perso l’anima

Fonte Ilmanifestobologna di Marco Revelli Colle del Monginevro, 1.900 metri di quota, a metà strada tra Briançon e Bardonecchia. È su questa linea di frontiera che oggi batte il cuore nero d’Europa. È qui che la Francia di Emmanuel Macron ha perso il suo onore, e l’Europa di Junker e di Merkel la sua anima (quel poco che ne rimaneva). In un paio di mesi, in un crescendo di arroganza e disumanità, i gendarmi francesi che sigillano il confine hanno…

Leggi tutto Leggi tutto