Browsed by
Categoria: Francia

Colpi di Stato permanenti di Quentin Hardy

Colpi di Stato permanenti di Quentin Hardy

Fonte Terrestres  Abbiamo tratto questo articolo dalla Rivista Terrestres: riteniamo che le riflessioni contenute nell’articolo ci riguardino …..editor ( traduzione automatica google )   Cosa ci sta succedendo politicamente? Soffia un brutto vento e giorni felici non tornano. All’orizzonte, le promesse di autogoverno, di miglioramento della vita quotidiana, di emancipazione dal dominio, di godimento del presente svaniscono nella nebbia. Dopo il tempo dell’indignazione, della rabbia, ecco quello della paura. Ma inevitabilmente tornerà il tempo della rabbia politica.   Capitalismo COVID-19 Stato Mondo digitale Tecnocritismo…

Leggi tutto Leggi tutto

Quando le decisioni sul lavoro vengono prese dalla macchina

Quando le decisioni sul lavoro vengono prese dalla macchina

FONTE CONTRETEMPS.EU Leon Pevar30 giugno 2020 La questione del divario sociale è diventata un leit motiv nel discorso dei capitalisti ben intenzionati e dei loro organi ufficiali. Certamente nel 2018, il FMI è preoccupato per le disuguaglianze che sarebbero dannose per la crescita, ma è di concentrarsi sulle disuguaglianze tra le generazioni e chiedere di ridurle, non mettere in discussione la divisione tra capitale e lavoro [1 ] . Già nel 2015 l’OCSE [2] ha dimostrato che la disparità di reddito ha un impatto negativo e statisticamente significativo…

Leggi tutto Leggi tutto

Stampa mainstream francese

Stampa mainstream francese

  L’analisi della presentazione superficiale della situazione italiana nella stampa mainstream francese mi pare almeno parzialmente giusta? (Certo analisi anche lei un pò superficiale: il Roberto Lombardi è Roberto Maroni, credo!) Ma la vedo almeno plausibile: il franco-centrismo, la macromania da cortigiani del Re Sole (ma oggi per il solo povero “président des riches”) e la mediocrità qualitativa della “stampa dei miliardari” sono una realtà verificabile quotidianamente. Ho l’impressione che la stampa mainstream attuale, più è europeista sull’economia, meno è…

Leggi tutto Leggi tutto

Rossana Rossanda: Macron l’americano

Rossana Rossanda: Macron l’americano

di Rossana Rossanda Fonte Inchiestaonline.it   Diffondiamo da sbilanciamoci.info del 26 aprile 2018 Grande frastuono mediatico in Francia per la visita di Emmanuel Macron al presidente degli Stati Uniti: in questo momento, mentre scrivo, sta concludendosi con un discorso in inglese al congresso. Si sono sprecati gli abbracci, i baci e altre carinerie. Tutti e due, il Donald e l’Emmanuel, avevano bisogno di una immagine rinfrescata; ma il bilancio politico del presidente francese appare modesto. Soprattutto sono emersi i dissensi…

Leggi tutto Leggi tutto

Francia: Ieri un’altra grande giornata di sciopero in Francia. Oggi la polizia sgombera Tolbiac

Francia: Ieri un’altra grande giornata di sciopero in Francia. Oggi la polizia sgombera Tolbiac

 Fonte Dinamopress di redazione 20 aprile 2018   Continua lo sciopero francese con adesioni e numeri di piazza altissimi. Questa mattina il governo Macron ha lanciato la sua durissima controffensiva sgomberando la sede universitaria di Tolbiac In Francia prosegue la lotta su più fronti contro il governo e le politiche di Macron che ha lanciato un’offensiva a 360 gradi contro tutto il settore pubblico, dai trasporti della SNFC all’Università, dalla loi asile et immigration al tentativo di sgombero della ZAD. Macron…

Leggi tutto Leggi tutto

La frontiera dove l’Europa ha perso l’anima

La frontiera dove l’Europa ha perso l’anima

Fonte Ilmanifestobologna di Marco Revelli Colle del Monginevro, 1.900 metri di quota, a metà strada tra Briançon e Bardonecchia. È su questa linea di frontiera che oggi batte il cuore nero d’Europa. È qui che la Francia di Emmanuel Macron ha perso il suo onore, e l’Europa di Junker e di Merkel la sua anima (quel poco che ne rimaneva). In un paio di mesi, in un crescendo di arroganza e disumanità, i gendarmi francesi che sigillano il confine hanno…

Leggi tutto Leggi tutto

La Francia agisca nel rispetto dei diritti fondamentali delle persone e delle norme internazionali, europee e nazionali

La Francia agisca nel rispetto dei diritti fondamentali delle persone e delle norme internazionali, europee e nazionali

 Fonte ASGI 01/04/2018 Il parere giuridico dell’ASGI sulla vicenda di Bardonecchia: ecco le norme vigenti. In seguito alla richiesta di spiegazioni da parte del Governo italiano, le autorità francesi hanno affermato che i controlli effettuati dagli agenti della Dogana francese nei locali della stazione di Bardonecchia in cui operano i medici di Rainbow4Africa e i mediatori culturali del Comune si sarebbero svolti nel rispetto della normativa vigente. Le norme europee e gli accordi tra Italia e Francia, intervenuti nel corso…

Leggi tutto Leggi tutto

Piattaforme e lotta di classe: intervista con Hadrien, membro del Collettivo dei fattorini autonomi di Parigi (CLAP) – di Plateforme d’Enquêtes Militantes

Piattaforme e lotta di classe: intervista con Hadrien, membro del Collettivo dei fattorini autonomi di Parigi (CLAP) – di Plateforme d’Enquêtes Militantes

    Riprendiamo da EFFIMERA, che ringraziamo,  questa interessante intervista sulle condizioni di lavoro dei fattorini in bicicletta francesi che portano pasti  dai ristoranti alle case dei clienti. Sono grandi piattaforme di e-commerce  che prendono le ordinazioni e le distribuiscono ai fattorini tramite le app. Il fattorino viene monitorato con algoritmi che ne definiscono il rendimento e sulla base dei dati di profilazione che ciascun fattorino subisce, gli viene consegnato nuovo lavoro o viene licenziato, via app , naturalmente. In…

Leggi tutto Leggi tutto

Que faire des déchets nucléaires ? La question qui divise la France

Que faire des déchets nucléaires ? La question qui divise la France

  By Julia Beurq 17 October 2017 FONTE EQUALTIMES.ORG  Anti-nuclear demonstrators in front of a nuclear power station in Saint-Vulbas, near Lyon, on 15 March 2011. The world’s second largest producer of nuclear energy, France, has been faced with the quandary of what to do with the radioactive waste from nuclear power plants for decades. Le 15 août, un militant antinucléaire a failli perdre son pied lors d’une manifestation à Bure, dans l’est de la France. Un mois plus tard, le…

Leggi tutto Leggi tutto

Il presidente ‘divino’. di Rossana Rossanda

Il presidente ‘divino’. di Rossana Rossanda

 fonte SBILANCIAMOCI Rossana Rossanda 25 settembre 2017 Da un certo punto di vista quella che è riuscita a Macron è una operazione eccezionale: ha demolito il panorama politico dell’ultimo mezzo secolo, venendo incontro all’ondata populista che ha pervaso anche la Francia, ma poi al posto dei partiti storici e dei loro leader è riuscito a porre se stesso come un potere quasi […] Nessun capo di stato in Europa è stato accompagnato dalla pregiudiziale positiva di cui ha goduto Emmanuel…

Leggi tutto Leggi tutto

Macron, il nuovo ritorno al vecchio liberalismo conservatore autocratico

Macron, il nuovo ritorno al vecchio liberalismo conservatore autocratico

FONTE PRESSENZA.COM 19.09.2017 – Riccardo Petrella «Non cederò niente né ai fannulloni, né ai cinici, né agli estremi » («Je ne céderai rien ni aux fainéants, ni aux cyniques, ni aux extrêmes»), è in questi termini che il presidente Macron ha reagito alla mobilitazione popolare del 12 settembre contro la riforma del codice del lavoro. Eppure secondo un sondaggio realizzato il 13 e 14 settembre per conto di FranceInfo e di Le Figaro il 60 % degli intervistati si è espresso contro la riforma e solo il 26 %…

Leggi tutto Leggi tutto

Bruno Giorgini: La rivoluzione di Macron. Il mare degli astenuti. Il disastro della sinistra

Bruno Giorgini: La rivoluzione di Macron. Il mare degli astenuti. Il disastro della sinistra

Bruno Giorgini | 14 giugno 2017 | Comments (0) FONTE INCHIESTAONLINE   La rivoluzione di Macron.   Dal punto di vista della presa del potere con le recenti elezioni politiche si è compiuta. Dopo il potere presidenziale, Macron ha ottenuto anche il potere legislativo assicurandosi una ampia maggioranza assoluta all’Assemblea Nazionale, il parlamento. Le forze che potevano prefigurare una opposizione significativa giacciono sbaragliate ai lati della strada che segna il percorso trionfale del neo Presidente della Republique. Il FN s’arrovella…

Leggi tutto Leggi tutto

Bruno Giorgini: Oui Macron. Comincia la lotta di classe

Bruno Giorgini: Oui Macron. Comincia la lotta di classe

FONTE INCHIESTAONLINE.INFO       VINCERE O MORIRE è il titolo di un bel libro dove Pablo Iglesias, leader di Podemos, ha raccolto una serie di saggi sulla legittimità e il potere, la presa del potere, col significativo sottotitolo “Lezioni politiche nel Trono di Spade” , che come tutti sanno è una saga televisiva di grande successo. Vincere o morire deve essersi anche detto Macron, l’enfant prodige della borghesia liberale finanziaria che con ascesa fulminante ha preso il potere in…

Leggi tutto Leggi tutto

Tra il buio del fascismo e lo schiavismo neoliberista

Tra il buio del fascismo e lo schiavismo neoliberista

FONTE ALFABETA2  CHE RINGRAZIAMO Franco Berardi Bifo Sembra inevitabile di questi tempi scegliere tra schiavismo e fascismo. Lo schiavismo neoliberale ha vinto in Francia fermando (temporaneamente) l’avanzata del fascismo, e pare che dobbiamo esserne contenti. La vittoria di Emmanuel Macron permetterà di allentare lo strangolamento che ha asfissiato i lavoratori dell’Unione Europea? Credo piuttosto che la vittoria di questo estremista liberista sia destinata a intensificare in Francia l’offensiva anti-sociale, l’impoverimento dei lavoratori, la precarizzazione. Emmanuel Macron si è presentato sulla…

Leggi tutto Leggi tutto

Il cittadino Macron arriva all’Eliseo

Il cittadino Macron arriva all’Eliseo

FONTE SBILANCIAMOCI Rossana Rossanda 8 maggio 2017 | Sezione: Alter, Europa, Società La Francia ha dunque il suo presidente. È stato votato dal 66,06% degli elettori, in sostanza oltre 20 milioni di persone. Marine Le Pen ha totalizzato il 33,94% cioè 10 milioni e 600 mila francesi, cioè il doppio di quanto era riuscito a suo padre nel 2002. L’astensione è stata del 25,38, pari a 12 […] La Francia ha dunque il suo presidente. È stato votato dal 66,06%…

Leggi tutto Leggi tutto

Macron-Le Pen, non votare il male minore è una scelta assurda e tragica

Macron-Le Pen, non votare il male minore è una scelta assurda e tragica

Riprendiamo integralmente dal sito www.micromega.net”,  © Paolo Flores d’Arcais di Paolo Flores d’Arcais Il 25 aprile, festa nazionale perché festa della Liberazione, cioè della vittoriosa insurrezione antifascista, la testata on line dell’Espresso ha pubblicato una intervista all’economista di sinistra Emiliano Brancaccio (realizzata da Giacomo Russo Spena), il cui titolo, perfettamente perspicuo, recitava: “Perché io, di sinistra, non voterei Macron per fermare Le Pen”. L’intervista era in realtà stata proposta a MicroMega, cui Brancaccio collabora (un suo saggio uscirà sul prossimo…

Leggi tutto Leggi tutto

Bruno Giorgini: Viva Macron. O no

Bruno Giorgini: Viva Macron. O no

FONTE INCHIESTAONLINE.INFO AUTORE :  Bruno Giorgini | 2 maggio 2017 | Comments (0)   Mio nipote liceale a Parigi è sceso in strada con i suoi compagni al grido di “Nè Le Pen nè Macron…” con quel che segue, grosso modo che l’unica via è la rivoluzione o qualcosa di simile – la parola rivoluzione essendo del resto quasi scomparsa dal lessico anche dei più ribelli tra i ribelli. E si capisce, sono ragazzi che ancora non hanno il diritto…

Leggi tutto Leggi tutto

Il lugubre voto in Francia: l’analisi di Rossana Rossanda

Il lugubre voto in Francia: l’analisi di Rossana Rossanda

        di Rossana Rossanda I risultati del primo turno delle elezioni presidenziali a Parigi sono stati un poco lugubri: al secondo turno accanto a Emmanuel Macron è uscita Marine Le Pen, con sette milioni e mezzo di voti, più deldoppio di quanti ne avesse fatti suo padre nello scontro con Chirac nel 2002. Il risultato finale non è affatto sicuro. Le cose sono andate finora così: il Partito Socialista aveva indetto le primarie per scegliere il candidato….

Leggi tutto Leggi tutto

Audi Forest : « Des semaines de 45 heures à la chaîne, c’est intenable »

Audi Forest : « Des semaines de 45 heures à la chaîne, c’est intenable »

FOREST 25 Avril 2017 Thema’s AUTOMOBILEAUDI fonte SOLIDAIRE.ORG   Claudia Chin Des semaines de 45 heures, 5 fois 9 heures de travail par jour dans une usine de production à la chaîne. C’est le projet de la direction d’Audi qui souhaite imposer temporairement ce régime aux 2 600 travailleurs de l’entreprise forestoise. Une mesure qui aurait aussi un impact sur les 4 000 travailleurs des sous-traitants. Pour pouvoir accueillir le nouveau modèle électrique SUV en 2018, l’usine doit réaménager ses infrastructures. Cette situation exceptionnelle…

Leggi tutto Leggi tutto

Nella crisi di rappresentanza casca l’asino della politica

Nella crisi di rappresentanza casca l’asino della politica

fonte  NUOVATLANTIDE.ORG  che ringraziamo di Alfredo Morganti – 25 aprile 2017 Il suo ghostwriter ha 27 anni. Il suo stratega 29. Il coordinatore della sua campagna appena 24. Macron è l’uomo nuovo, ed è al vertice di una cordata di collaboratori nemmeno trentenni. È bene, è male? Dite voi. Va pure detto che è un uomo senza partito, o almeno con un partito personalissimo, praticamente cucito indosso. Ha un programma molto vasto, di cui si tratterà di capire le priorità,…

Leggi tutto Leggi tutto

E’ uscito il numero 82 del Settimanale di Punto Rosso-Lavoro21

E’ uscito il numero 82 del Settimanale di Punto Rosso-Lavoro21

E’ uscito il numero 82 del Settimanale di Punto Rosso-Lavoro21 Lo potete scaricare qui: http://www.puntorosso.it/uploads/1/7/0/3/17033228/lav21-sett-n82-s.pdf In questo numero: Giorni di festa ma non per tutti. L’illusione del commercio senza limiti di Enrico Rossi Pensioni in Brasile a cura di Teresa Isenburg “Il mondo al tempo dei quanti”. Perché il futuro non è più quello di una volta Recensione del libro di Mario Agostinelli e Debora Rizzuto di Luigi Mosca, direttore laboratorio Fisica delle Particelle di Modane (France)

Bruno Giorgini: Elezioni francesi. Aiuto tornano i comunisti!

Bruno Giorgini: Elezioni francesi. Aiuto tornano i comunisti!

FONTE INCHIESTAONLINE Au secours, les communistes reviennent ! Alors que Mélenchon concentre les attaques depuis sa percée dans les sondages, la peur du rouge fait toujours recette en campagne, écrit Yves Bordenave, journaliste au service politique du « Monde », dans sa chronique.   E’ un titolo rubato a Le Monde del 14 aprile, semironico ma non del tutto, di un pezzo che con altri riempie due pagine con vicende e gesta di Mélenchon, leader del Front de Gauche e candidato dell’estrema sinistra…

Leggi tutto Leggi tutto