Browsed by
Categoria: Trump

José Mujica: “La civiltà digitale sta creando una vera malattia nella democrazia rappresentativa e non so quale sia la cura”

José Mujica: “La civiltà digitale sta creando una vera malattia nella democrazia rappresentativa e non so quale sia la cura”

  Fonte Equaltimes.org Autore    Luis Curbelo Traduzione automatica con Google Translator. Questa traduzione rende il senso dell’articolo, tuttavia consigliamo di leggere il testo originale su Equaltimes.org  José Mujica, presidente dell’Uruguay dal 2010 al 2015, vive in completa isolamento nella sua casa di campagna a Rincón del Cerro (a 11 chilometri dal centro della città di Montevideo) dall’inizio della pandemia. A causa di una malattia immunologica a lungo termine, non può ricevere vaccinazioni e il suo unico modo per affrontare…

Leggi tutto Leggi tutto

Amanda Gorman, “La collina che scaliamo”

Amanda Gorman, “La collina che scaliamo”

FONTE PRESSENZA.COM    Amanda Gorman, 22 anni, è la più giovane poetessa intervenuta all’insediamento di un presidente degli Stati Uniti. Il team che ha organizzato la cerimonia per Joe Biden l’ha contattata alla fine del mese scorso per recitare una poesia sull’unità del paese. La collina che scaliamo Signor Presidente, Dott. Biden, Signora Vice Presidente, Signor Emhoff, americani e mondo, quando arriva il giorno ci chiediamo: dove possiamo trovare la luce in questa ombra infinita? La perdita che portiamo sulle…

Leggi tutto Leggi tutto

Gli F35 non ci sono nel contratto di governo, ma l’Italia ne ha ordinati altri 8

Gli F35 non ci sono nel contratto di governo, ma l’Italia ne ha ordinati altri 8

FONTE MILEX Pubblicato su Fanpage.it il 6 giugno 2018 DI ANNALISA CANGEMI Lo scorso 25 aprile l’Italia ha ordinato altri 8 cacciabombardieri. Ma il M5S, nella prima versione del programma, votata sulla piattaforma Rousseau, aveva annunciato tagli al programma per gli F35. Tagli che sono poi scomparsi nella versione definitiva del documento e nel contratto di governo siglato con la Lega. Come si muoverà adesso la neoeletta ministra della Difesa? Si torna a parlare di F35. Che i tagli al…

Leggi tutto Leggi tutto

Rossana Rossanda: Macron l’americano

Rossana Rossanda: Macron l’americano

di Rossana Rossanda Fonte Inchiestaonline.it   Diffondiamo da sbilanciamoci.info del 26 aprile 2018 Grande frastuono mediatico in Francia per la visita di Emmanuel Macron al presidente degli Stati Uniti: in questo momento, mentre scrivo, sta concludendosi con un discorso in inglese al congresso. Si sono sprecati gli abbracci, i baci e altre carinerie. Tutti e due, il Donald e l’Emmanuel, avevano bisogno di una immagine rinfrescata; ma il bilancio politico del presidente francese appare modesto. Soprattutto sono emersi i dissensi…

Leggi tutto Leggi tutto

Vincenzo Comito: Aspettando il Minsky moment

Vincenzo Comito: Aspettando il Minsky moment

FONTE INCHIESTAONLINE Il Fondo Monetario Internazionale ha rivisto in positivo le previsioni della crescita del pil a livello mondiale. Restano problemi di fondo, tra cui la vertiginosa crescita delle disparità di reddito e di ricchezza La crescita dell’economia mondiale e i suoi problemi di Vincenzo Comito Come è noto, di recente il Fondo Monetario Internazionale ha rivisto in positivo le previsioni della crescita del pil a livello mondiale; mentre lo sviluppo complessivo del pianeta aveva registrato un più 3,1% nel…

Leggi tutto Leggi tutto

Salvare internet: un appello dei pionieri della rete

Salvare internet: un appello dei pionieri della rete

Nota di Editor L’Amministrazione USA si appropria del “bene comune” internet basato sulla neutralità della rete , neutralità  indifferente , ora, ai contenuti e al censo di chi li propone, per dare invece, nel prossimo futuro, vantaggi ai contenuti commerciali, alle soap opera e ad ogni banale schifezza  di chi potrà pagare noleggi di rete molto salati. In altri termini i siti o i blog di persone o di  associazioni democratiche che propongono idee, che criticano l’establishment  saranno messi in…

Leggi tutto Leggi tutto

CSI : l’annonce de Trump concernant Jérusalem est inconsidérée et facteur de division

CSI : l’annonce de Trump concernant Jérusalem est inconsidérée et facteur de division

Fonte : Confédération Syndicale Internationale en es fr 11 décembre 2017 Economie mondiale , Israël , Etats-Unis , Palestine L’annonce par le président des États-Unis, Donald Trump, de la décision de reconnaître Jérusalem comme la capitale d’Israël est un acte inconsidéré, représentant un facteur de division qui compromet sérieusement la recherche de la paix entre Israël et la Palestine. « L’unique base acceptable pour résoudre le conflit et mettre fin à l’occupation israélienne est une solution prévoyant deux États, et il…

Leggi tutto Leggi tutto

Il mondo in marcia per salvare la terra

Il mondo in marcia per salvare la terra

FONTE COMUNE.INFO Alberto Zoratti | 16 novembre 2017 | 0 commenti di Alberto Zoratti* C’è una conseguenza imprevista dell’Accordo di Parigi che nelle immediate vicinanze della sua approvazione non era percepibile. Al di là della sua contraddizione interna (per tenere tutti a bordo, o quasi, rimane vincolante la struttura dell’Accordo, ma i suoi contenuti non prevedono sanzioni per gli inadempienti), la nascita delle National Determined Contributions (NDCs) che inducono i Governi a proporre una propria strategia climatica da inserire nella…

Leggi tutto Leggi tutto

Noami Klein: La sinistra deve fare una vera rivoluzione morale

Noami Klein: La sinistra deve fare una vera rivoluzione morale

 FONTE INCHIESTAONLINE.INFO       Diffondiamo da Il manifesto.it il testo di Noami Klein estratto dal discorso pronunciato il 26 settembre scorso alla conferenza del partito laburista di Brighton   La situazione là fuori è desolante. Come descrivere un mondo capovolto? Capi di stato che twittano minacce di distruzione nucleare, intere regioni sconvolte dai cambiamenti climatici, migliaia di migranti che affogano lungo le coste dell’Europa e partiti apertamente razzisti che guadagnano terreno, nel caso più recente – e allarmante – in…

Leggi tutto Leggi tutto

Du sang contre des minéraux ? Les États-Unis retournent en Afghanistan à la poursuite de profits miniers

Du sang contre des minéraux ? Les États-Unis retournent en Afghanistan à la poursuite de profits miniers

  fonte EQUALTIME Autore dell’articolo  Shadi Khan Saif An Afghan businessman checks lapis lazuli gemstones at his shop in the city of Kabul, Afghanistan, in March 2016. The brilliant blue stone is a key part of the extensive mineral wealth that is seen as the best hope for funding development of one of the world’s poorest nations. Le secteur minier de l’Afghanistan est en effervescence en raison de l’intérêt manifesté par le président américain Donald Trump pour les immenses richesses minières…

Leggi tutto Leggi tutto

La mediazione malvagia di Donald Trump

La mediazione malvagia di Donald Trump

FONTE ILLAVOROCULTURALE Di Richard Grusin pubblicato il 04/09/2017 alle 08:06 Anche quest’anno il lavoro culturale – insieme a La Balena Bianca – sarà al Festival della Letteratura di Mantova, con il ciclo di incontri “Prossimamente”, uno spazio di approfondimento dedicato alle nuove frontiere della conoscenza, del sapere e della comunicazione.
 Richard Grusin sarà ospite di Prossimamente sabato 9 settembre alle ore 18.00. Pubblichiamo un estratto del testo sull’uso dei media da parte di Donald Trump, che Richard Grusin ha presentato l’11 maggio 2017 nell’ambito…

Leggi tutto Leggi tutto

Stop Trump, change the world

Stop Trump, change the world

  FONTE SOLIDAIRE.ORG Un fou à la tête des États-Unis ? L’élection de Donald Trump à la présidence des États-Unis a inquiété le monde entier. Sa campagne, menée à grands renforts de remarques insultantes, sexistes, racistes… a parfois laissé croire qu’il n’avait pas vraiment d’idéologie ou de stratégie, que son caractère sanguin déterminait ses actions. Et pourtant, derrière l’apparente imprévisibilité, il y a bien des constantes. À y regarder de plus près, on constate cependant que son programme comportait un certain…

Leggi tutto Leggi tutto

« Old Man Trump » : racistes depuis trois générations

« Old Man Trump » : racistes depuis trois générations

FONTE   LE SOLIDAIRE Chaîne humaine contre le racisme à Lake Merrit. (Photo Noah Salzam) ETATS-UNIS 18 Mai 2017 Thema’s DOSSIER TRUMPRACISME SOLIDAIRE.ORG   han Soete Dans les années 1950, le chanteur Woodie Guthrie écrivait Old Man Trump, une chanson dénonçant le racisme de Fred Trump, le grand-père de Donald. Voici quelques épisodes qui montrent que ce dernier n’a rien à envier à son ancêtre. Muslim ban Dès le début de sa campagne, Donald Trump a annoncé vouloir « une exclusion totale…

Leggi tutto Leggi tutto

Una forza vulnerabile: il malessere come energia per la trasformazione sociale – di Amador Fernández-Savater

Una forza vulnerabile: il malessere come energia per la trasformazione sociale – di Amador Fernández-Savater

FONTE EFFIMERA CHE RINGRAZIAMO  Ci sono storie che sintetizzano intere epoche. Una di queste ce la racconta Willy Pelletier in una recente edizione di Le Monde Diplomatique. Titolo: “Il mio vicino vota per il fronte nazionale”. Pelletier è un attivista delle organizzazioni anti-razziste radicali, e nell’articolo racconta varie azioni contro il Front National. Il suo racconto però è legato a un dubbio e a un’autocritica: in fondo queste mobilitazioni sono state inutili per fermare la crescita del FN. Tra le linee…

Leggi tutto Leggi tutto

La spesa militare mondiale: secondo il SIPRI, in aumento negli USA e in Europa e in flessione nei paesi esportatori di petrolio

La spesa militare mondiale: secondo il SIPRI, in aumento negli USA e in Europa e in flessione nei paesi esportatori di petrolio

FONTE PRESSENZA.COM che ringraziamo 26.04.2017 – Stoccolma, Svezia – Pressenza Budapest Quest’articolo è disponibile anche in: Inglese, Spagnolo, Francese, Greco L’elicottero Black Hawk dell’esercito statunitense staziona sopra il cacciatorpediniere guida missili USS Farragut (Foto di Marina Militare USA) La spesa militare mondiale totale è salita a 1.686 miliardi di dollari nel 2016, con un incremento dello 0,4 per cento in termini reali a partire dal 2015, secondo i nuovi dati dell’Istituto Internazionale di Ricerche sulla Pace di Stoccolma (SIPRI). Le spese…

Leggi tutto Leggi tutto

Droni militari, la minaccia volante

Droni militari, la minaccia volante

fonte controlacrisi.org Autore Giacomo Pellini La stampa a li chiama ‘killer robot’. Sono i droni militari. Per ora usati a scopo civile, ma presto potrebbero essere impiegati anche nel militare. Il tutto in segreto e nonostante la contrarietà dell’opinione pubblica Quindici anni fa, il 4 febbraio del 2002, nei pressi della città di Khost in Afghanistan, un drone americano lanciava un missile Helfire contro tre uomini, uccidendoli. Si tratta del primo attacco effettuato da un velivolo a pilotaggio remoto. Il drone…

Leggi tutto Leggi tutto

Neo-mercantilismo, la svolta di Trump

Neo-mercantilismo, la svolta di Trump

fonte SBILANCIAMOCI Autore: Giovanni Balcet Il neo-mercantilismo di Trump segna la fine della globalizzazione per come l’abbiamo conosciuta negli ultimi decenni. È il sintomo più profondo del declino della potenza americana in campo economico La politica protezionista annunciata il 31 marzo da Donald Trump fa seguito a una lunga serie di misure puntuali di ritorsione commerciale, e non è immediatamente operativa: è tuttavia un messaggio politico molto chiaro e molto grave, e rappresenta una svolta sostanziale. Annuncia la fine di…

Leggi tutto Leggi tutto

Chomsky: “Stati Uniti la più grande minaccia per la pace nel mondo, non l’Iran”

Chomsky: “Stati Uniti la più grande minaccia per la pace nel mondo, non l’Iran”

Fonte : Nuovatlantide.org di Cristina Amoroso – 7 aprile 2017 Il mondo è concorde. Non è l’Iran la più grande minaccia per la pace nel mondo, ma gli Stati Uniti. Da tempo lo sostiene Noam Chomsky, il dissidente politico di fama mondiale, linguista, autore di un centinaio di libri, professore emerito presso il Massachusetts Institute of Technology, dove ha insegnato per più di mezzo secolo. Nel corso dei primi 75 giorni dell’Amministrazione Trump, la Casa Bianca ha imboccato più passaggi per…

Leggi tutto Leggi tutto

Donald Trump firma la legge che abolisce la privacy sul web introdotta da Obama –

Donald Trump firma la legge che abolisce la privacy sul web introdotta da Obama –

Il presidente americano Donald Trump ha firmato la legge approvata dal Congresso degli Stati Uniti che azzera le tutele della privacy su internet. La normativa cancella così le misure di protezione dei dati degli utenti del web, adottata dal suo predecessore Barack Obama. I provider ora non saranno più tenuti a chiedere il permesso degli utenti prima di poter vendere le loro informazioni alle agenzie pubblicitarie, per esempio lo storico delle ricerche e la geolocalizzazione. SEGUE SU FONTE PRIMA COMUNICAZIONE

Global Inequality, Populism And The Future Of Democracy

Global Inequality, Populism And The Future Of Democracy

fonte SOCIALEUROPE.EU by Werner Raza on 21 February 2017 The election of Donald Trump to the US Presidency as well as the seemingly inexorable ascendency of right-wing populism in Europe has raised troubling questions about the future of democracy. In his new book, Branko Milanovic (BM) discusses the relationship between global inequality and the future of capitalism and democracy, respectively (a related interview has been published here). Whereas BM thinks that inequality and capitalism can co-exist, he is sceptical with…

Leggi tutto Leggi tutto