Browsed by
Categoria: Lavoratori poveri

Sorveglianza tramite Intelligenza Artificiale sulle prestazioni di welfare sotto processo nei Paesi Bassi

Sorveglianza tramite Intelligenza Artificiale sulle prestazioni di welfare sotto processo nei Paesi Bassi

Autore : Amos Toh Fonte Human Rights Watch che ringraziamo  Ricercatore senior, Intelligenza artificiale e diritti umani   I tribunali hanno tenuto udienze su una causa di un certo numero di gruppi interessati al sistema draconiano olandese alla fine di ottobre, con una decisione attesa a gennaio. I Paesi Bassi sono  costantemente classificati  come una delle democrazie più forti del mondo. Potresti essere sorpreso di apprendere che ospita anche uno dei sistemi di sorveglianza più invadenti che automatizza il tracciamento e la profilazione…

Leggi tutto Leggi tutto

Draghi, lupi, faine e sciacalli – di Marco Revelli

Draghi, lupi, faine e sciacalli – di Marco Revelli

FONTE VOLERELALUNA .IT Questo articolo di Marco Revelli è stato pubblicato il 29 marzo 2020, Lo riprendiamo ora, per opportuna conoscenza    “Meglio tardi che mai” verrebbe da dire a proposito dell’ormai celeberrimo intervento di Mario Draghi sul “Financial Times” del 25 marzo sotto il titolo potentissimo: We face a war against coronavirus and must mobilise accordingly. Ma cosa pensare davvero, di questo neopensionato governatore della Banca centrale europea che mette in campo un linguaggio di stampo keynesiano (il Keynes delle…

Leggi tutto Leggi tutto

Il furore di sfruttare e di accumulare – di Gianni Giovannelli e Turi Palidda

Il furore di sfruttare e di accumulare – di Gianni Giovannelli e Turi Palidda

FONTE EFFIMERA che ringraziamo Il diavolo è un ottimista se crede di poter peggiorare gli uomini Karl Kraus Solo chi è prigioniero dell’ideologia dominante può accettare con felice soddisfazione l’odierna struttura dell’economia e dei rapporti sociali. Il sistema di comunicazione costruito dal liberismo contemporaneo ha trasformato la rappresentazione in realtà e il mondo sembra, nonostante tutto (come sussurrano prudentemente i più critici), un porto felice, o, quanto meno, l’unica vita possibile nel terzo millennio. La servitù volontaria, nata per contrastare il timore…

Leggi tutto Leggi tutto

Torino, rider in fin di vita. Continua la mobilitazione per Zohaib

Torino, rider in fin di vita. Continua la mobilitazione per Zohaib

Fonte Dinamopress di Manituana – Laboratorio Culturale Autogestito 28 dicembre 2019 Giovedì scorso nel quartiere San Donato Zohaib, 31 anni, è stato investito mentre faceva le consegne. È in fin di vita. Dopo un primo corteo selvaggio di colleghi e amici, la mobilitazione prosegue oggi Giovedì scorso un rider è stato investito nel quartiere San Donato a Torino. È stato travolto, trascinato per diversi metri e lasciato sull’asfalto assieme alla sua bici. La persona alla guida è poi scappata, abbandonandolo…

Leggi tutto Leggi tutto

ABUSI IN LIBIA: LA COMPLICITA’ DEI SOVRANISTI

ABUSI IN LIBIA: LA COMPLICITA’ DEI SOVRANISTI

  FONTE R/PROJECT.IT di Fulvio Vassallo Paleologo Non bastano i report e le testimonianze sugli abusi subiti dai migranti intercettai in acque internazionali dalla Guardia costiera libica e riportati nei lager dai quali erano fuggiti. Sempre più tragica, in particolare, la situazione dei somali e degli eritrei internati nei centri di detenzione contollati dalle milizie, senza alcuna distinzione possibile tra centri governativi e centri “informali”. Ovunque spadroneggiano i mercanti di esseri umani, che nessuna indagine penale sembra fermare. Non interessano i documenti di Amnesty…

Leggi tutto Leggi tutto

In Ungheria, la deregolamentazione degli straordinari scatena una protesta sociale

In Ungheria, la deregolamentazione degli straordinari scatena una protesta sociale

Di Corentin Léotard 18 febbraio 2019 FONTE EQUALTIMES.ORG ” Tutti gridiamo insieme,” non saremo schiavi! ” ” Non abbiamo paura di dirglielo, non saremo schiavi!” “. freddo polare, ma ambiente caldo, Sabato 5 gennaio, a Budapest, capitale ungherese, dove una grande parata corteo di circa 10.000 persone, da Piazza degli Eroi al parlamento neogotico monumentale si affaccia sul Danubio. Per la terza volta da metà dicembre, i sindacati, i partiti politici e le organizzazioni civili che dimostra in attacchino insieme contro il governo nazionalista del primo ministro…

Leggi tutto Leggi tutto

Michael O’Leary di Ryanair vince il Poll’s Worst Boss Poll di ITUC

Michael O’Leary di Ryanair vince il Poll’s Worst Boss Poll di ITUC

Fonte Ituc      Michael O’Leary è stato proclamato vincitore del peggior capo del mondo al 4 ° Congresso mondiale della Confederazione sindacale internazionale a Copenaghen. L’ITUC, che rappresenta 207 milioni di lavoratori, si riunisce a Copenaghen con oltre 1200 delegati provenienti da 132 paesi. 2018/07/12 I dieci uomini che hanno riempito la shortlist del 2018 gestiscono aziende con modelli di business che sfruttano i lavoratori attraverso bassi salari, lavori precari che negano i diritti delle persone di formare e unirsi…

Leggi tutto Leggi tutto

LA DISUGUAGLIANZA HA MILLE FACCE di Nadia Urbinati

LA DISUGUAGLIANZA HA MILLE FACCE di Nadia Urbinati

  FONTE FACEBOOK.COM Destra, sinistra e nuove categorie LA DISUGUAGLIANZA HA MILLE FACCE Nadia Urbinati Il segno più eclatante delle ultime consultazioni elettorali è stato da molti analisti sintetizzato così: la sinistra vince in centro e perde nelle periferie, dove vince il populismo nazionalistico o il gentismo anti-partitico. Il fenomeno non è solo italiano. Si è verificato con l’elezione di Trump, con Brexit e con l’arrivo di Macron all’Eliseo. Viene esaminato in relazione con la crescita delle diseguaglianze che hanno…

Leggi tutto Leggi tutto

Il Nord che cambia, un’inchiesta operaia fresca di stampa

Il Nord che cambia, un’inchiesta operaia fresca di stampa

Fonte: Sbilanciamoci Guglielmo Ragozzino 22 aprile 2018 | “Ma come fanno gli operai” è il titolo del libro di Loris Campetti risultato di una lunga inchiesta operaia nelle fabbriche e nei cantieri del Nord Italia. Ne esce una imprescindibile radiografia dei rapporti con i sindacati, la rappresentanza, gli immigrati. Loris Campetti ci porta in giro per l’Italia del Nord a colloquio con venti o trenta dei suoi amici e delle sue amiche. Sono tutti operai, tanto che il titolo del…

Leggi tutto Leggi tutto

« Ils ont oublié les leçons du Rana Plaza »

« Ils ont oublié les leçons du Rana Plaza »

  Garment worker Ziasmin Sultana survived the Rana Plaza building collapse on 24 April 2013, but 1,298 of her peers have been killed in Bangladesh’s garment factories since 2012. (Musfiq Tajwar) Suite à l’effondrement du Rana Plaza, au Bangladesh, où 1134 travailleuses et travailleurs de l’habillement ont péri et des milliers d’autres ont été blessés, l’horreur de la tragédie a suscité une mobilisation internationale qui a conduit à des améliorations notables au plan de la sécurité dans la majorité des…

Leggi tutto Leggi tutto

Difficile da digerire, il lavoro duro dei riders bolognesi

Difficile da digerire, il lavoro duro dei riders bolognesi

Fonte FiomNotizieBologna     E’ una serata qualsiasi al circolo Arci RitmoLento.  Sono le dieci e mezza e le attività del circolo sono finite. La maggior parte dei frequentatori inizia ad andare verso il letto. Non è raro che vi siano serate in cui il RitmoLento si riempa di riders. Ma chi sono i riders? I riders sono i tradizionali fattorini inquadrati nel nuovo settore del “food-delivery” (consegna del cibo). Quando termina il turno capita che si riuniscano per conoscersi e…

Leggi tutto Leggi tutto

Le voci dei lavoratori traditi dalla sinistra

Le voci dei lavoratori traditi dalla sinistra

FONTE AREA7.CH Le voci dei lavoratori traditi dalla sinistra  di  Loris Campetti È stato un viaggio istruttivo quello che a 50 anni dal “biennio rosso” ’68-’69 mi ha portato attraverso il Nord Italia, con tappe nelle storiche cattedrali del lavoro e nei nuovi luoghi dello sfruttamento. Ho incontrato operai, impiegati, tecnici, facchini, ciclofattorini, vecchi e giovani che mi hanno aiutato a trovare le prime risposte alle domande che mi avevano spinto a mettermi in viaggio: 1) Che resta della cultura operaia…

Leggi tutto Leggi tutto

Ma come fanno gli operai

Ma come fanno gli operai

FONTE   ILMANIFESTOBOLOGNA di Mauro Chiodarelli   Se vuoi ancora sentire parlare i lavoratori, operai e non, devi aspettare un libro Loris Campetti. Implacabile, ci ricorda che esistono che stanno sempre peggio e sono sempre più soli. Solitudine causata da un sistema politico ed anche sindacale, che non solo non li tutela o non è più in grado di farlo, ma che spesso “volutamente” non li vede o non li vuole vedere. Nel suo nuovo libro, Ma come fanno gli operai…

Leggi tutto Leggi tutto

Castelfrigo, il distretto delle carni: finte coop, stranieri sotto ricatto

Castelfrigo, il distretto delle carni: finte coop, stranieri sotto ricatto

FONTE   ILMANIFESTOBOLOGNA di Giulia Zaccariello Lavorare per 10, 12 ore, a volte addirittura 14. In un solo giorno. Con pause per il bagno conquistate con fatica, quasi fosse una concessione, mentre quintali di carne scorrono veloci sul nastro: i ritmi impongono a ciascun operaio di pulire decine, anche centinaia di pezzi. Sono questi i racconti che fanno da sfondo alla protesta degli ormai ex-operai in appalto della Castelfrigo, azienda di Castelnuovo Rangone, in provincia di Modena, dove si sezionano…

Leggi tutto Leggi tutto

Liberoo, Deliveroo…

Liberoo, Deliveroo…

FONTE SOLIDAIRES.ORG Les coursiers ne se laissent pas faire. A l’appel du Collectif des coursiers/ères Belgique, une cinquantaine d’entre eux se sont rassemblés à Bruxelles en novembre dernier. (Photo Solidaire) BELGIQUE 9 Janvier 2018 0 par Jonathan Lefèvre Les coursiers de Deliveroo passent à l’action pour dénoncer leurs conditions de travail. Ce lundi 8 janvier, une délégation a rencontré la direction à Bruxelles. Après le refus de celle-ci d’accepter leurs revendications, une trentaine de coursiers ont manifesté et d’autres ont…

Leggi tutto Leggi tutto

Ils cherchent toujours de nouveaux « jeunes jetables »

Ils cherchent toujours de nouveaux « jeunes jetables »

FONTE SOLIDAIRES.ORG PAYS-BAS 20 Décembre 2017 Koen Dereymaecker Danny a travaillé pendant des années dans un call-center en Belgique. Jusqu’au moment où, en 2013, le propriétaire américain a transféré toutes ses activités vers les Pays-Bas. Danny a commencé à y travailler. Ce qu’il a vu fait peur… Avez-vous obtenu d’emblée un contrat à durée indéterminée? Danny. Moi, en tant que cadre, oui. Mais la plupart des travailleurs ont obtenu ce qu’on appelle un contrat flexible. Sa durée était le plus…

Leggi tutto Leggi tutto

Aldo Tortorella: Perché crescono i neofascismi

Aldo Tortorella: Perché crescono i neofascismi

FONTE INCHIESTAONLINE Aldo Tortorella | 19 dicembre 2017 | Comments (0)     Diffondiamo da www.patriaindipendente.it del 13 dicembre 2017 .Parla Aldo Tortorella intervistato da Gianfranco  Pagliarulo,  Dal rancore sociale il desiderio dell’”uomo forte” e il brodo di coltura del radicalismo di destra. Una nuova generazione senza avvenire. Il rapporto tra tirannide e arretratezza italiana. La violenza arma essenziale del fascismo vecchio e nuovo. Il pericolo nero oggi nel mondo Aldo Tortorella Classe 1926, partigiano, giornalista, filosofo, parlamentare, dirigente comunista, prestigioso…

Leggi tutto Leggi tutto

Pagate 33 centesimi l’ora per lavorare nel call center

Pagate 33 centesimi l’ora per lavorare nel call center

FONTE RASSEGNA.IT 19 dicembre 2017 ore 18.08 È successo a Taranto dove alcune donne hanno ricevuto una busta paga da 92 euro per un mese di lavoro. Si sono rivolte alla Slc Cgil che ha denunciato il caso anche alla procura: “Chiederemo l’applicazione della legge sul caporalato”   Un bonifico di 92 euro per un mese di lavoro e tagli alla retribuzione in caso di assenza anche di soli tre minuti dalla postazione per andare alla toilette. Con la conseguenze…

Leggi tutto Leggi tutto

VERTENZA CASTELFRIGO: DOMENICA 3 DICEMBRE SKETCH TRAGICOMICO “MACELLERIA SOCIALE CASTELFRIGO: COME TAGLIARE I LAVORATORI A COSTO ZERO”, DAVANTI AI CANCELLI DELL’AZIENDA

VERTENZA CASTELFRIGO: DOMENICA 3 DICEMBRE SKETCH TRAGICOMICO “MACELLERIA SOCIALE CASTELFRIGO: COME TAGLIARE I LAVORATORI A COSTO ZERO”, DAVANTI AI CANCELLI DELL’AZIENDA

fonte cgilmodena Domenica 3 dicembre, in contemporanea con l’apertura dell’ultimo giorno della manifestazione castelnovese “Super Zampone 2017. La festa dello Zampone più Grande del Mondo”, i lavoratori degli appalti Castelfrigo inaugureranno la “Macelleria Sociale Castelfrigo 2017-Come tagliare lavoratori a costo zero”. L’evento, adatto a un pubblico adulto, si terrà nel piazzale antistante la Castelfrigo a Castelnuovo Rangone (MO) in via Allende n.6, dalle ore 10.30 e sino alle 11, con uno sketch tragicomico sullo sfruttamento dei lavoratori. “Non vogliamo rovinare…

Leggi tutto Leggi tutto

Amazon, giù il velo della finta modernità

Amazon, giù il velo della finta modernità

1 DICEMBRE 2017 di  LUIGI MARIUCCI  fonte STRISCIA ROSSA Per anni, anzi per decenni, ci hanno raccontato che eravamo entrati in un nuovo mondo: l’economia digitale, il lavoro agile, l’individualizzazione dei rapporti di lavoro, l’obsolescenza delle vecchie forme di conflitto e di rappresentanza collettiva. Ci hanno detto che pretendere limiti ai contratti a termine e al potere di licenziamento erano cose del passato, retaggi di un vecchio mondo ormai tramontato. Ci hanno raccontato che la liberalizzazione del mercato del lavoro…

Leggi tutto Leggi tutto

Piattaforme e lotta di classe: intervista con Hadrien, membro del Collettivo dei fattorini autonomi di Parigi (CLAP) – di Plateforme d’Enquêtes Militantes

Piattaforme e lotta di classe: intervista con Hadrien, membro del Collettivo dei fattorini autonomi di Parigi (CLAP) – di Plateforme d’Enquêtes Militantes

    Riprendiamo da EFFIMERA, che ringraziamo,  questa interessante intervista sulle condizioni di lavoro dei fattorini in bicicletta francesi che portano pasti  dai ristoranti alle case dei clienti. Sono grandi piattaforme di e-commerce  che prendono le ordinazioni e le distribuiscono ai fattorini tramite le app. Il fattorino viene monitorato con algoritmi che ne definiscono il rendimento e sulla base dei dati di profilazione che ciascun fattorino subisce, gli viene consegnato nuovo lavoro o viene licenziato, via app , naturalmente. In…

Leggi tutto Leggi tutto

E’ uscito il numero 101 del Settimanale di Punto Rosso-Lavoro21

E’ uscito il numero 101 del Settimanale di Punto Rosso-Lavoro21

Lo potete scaricare qui:  http://www.puntorosso.it/uploads/1/7/0/3/17033228/lav21-sett-n101-s.pdf In questo numero: La verità sul sindacato e sulle tessere di Mimmo Carrieri Besostri: “Anche il Rosatellum è incostituzionale. Il voto non è libero, uguale e personale”” di Silvio Buzzanca Rosatellum bis: la nuova legge elettorale. Ecco come funziona (la scheda) di Alessio Sgherza Intervista a Lee Carter. Il socialismo in America con Bernie Sanders di Sara Ligutti Buona lettura e diffondete! **** Sul SITO di PUNTO ROSSO puoi scaricare il dibattito “Dove va il…

Leggi tutto Leggi tutto

Gli “schiavi” della carne in protesta davanti a Fico

Gli “schiavi” della carne in protesta davanti a Fico

fonte radiofujico che ringraziamo di Alessandro Canella giovedì 16 novembre 2017 – 11:05 Categorie: Lavoro Il presidio dei lavoratori della lavorazione carni di Castelfrigo. I lavoratori della Castelfrigo di Modena protestano contro i licenziamenti e le storture degli appalti davanti a Fico. Caporalato e schiavismo sono problemi anche nella filiera della carne di alta qualità. Franciosi (Flai Cgil): “Dalle istituzioni vogliamo soluzioni a problemi generati dal Jobs Act. Dalle aziende vogliamo responsabilità sociale”. Ci sono buone ragioni se a Fico,…

Leggi tutto Leggi tutto

Antifascismo e anticapitalismo nell’Italia di oggi. Note sul conflitto surrogato e quello vero

Antifascismo e anticapitalismo nell’Italia di oggi. Note sul conflitto surrogato e quello vero

Ringraziamo Wu Ming 1 per questo lavoro di riflessione e di proposta di un punto di vista non banale sui fenomeni della emersione di manifestazioni fasciste o nazi sempre più frequenti.  [Un’anticipazione del capitolo 6 di Predappio Toxic Waste Blues. Fa parte della terza e ultima puntata, che uscirà mercoledì 15 novembre, ma è leggibile autonomamente. Le prime due puntate sono qui. Buona lettura.] di Wu Ming 1 È orribile doversi occupare dei fascisti, di chi li sdogana, di chi…

Leggi tutto Leggi tutto

Una delle imprese più grandi al mondo impegnata nell’attività di carico e scarico delle navi sta compromettendo sistematicamente i salari e le condizioni di lavoro  nella zona portuale di Giacarta.

Una delle imprese più grandi al mondo impegnata nell’attività di carico e scarico delle navi sta compromettendo sistematicamente i salari e le condizioni di lavoro  nella zona portuale di Giacarta.

L’ICTSI sta obbligando i lavoratori a un lavoro straordinario lungo e pericoloso, semplicemente per guadagnare un salario dignitoso. L’impresa ha negato agli iscritti del sindacato FBTPI il lavoro straordinario, e molti non possono far fronte alle loro spese di base, con la conseguenza che i lavoratori tolgono i loro figli dalla scuola e vengono cacciati dalle loro case. L’ICTSI sta punendo questi lavoratori per essersi difesi.  Insieme alla Federazione Internazionale dei Lavoratori del Trasporto, abbiamo lanciato una campagna online con…

Leggi tutto Leggi tutto

Franco Di Giangirolamo: Tag der Deutschen Einheit

Franco Di Giangirolamo: Tag der Deutschen Einheit

fonte  Inchiestaonline.info Franco Di Giangirolamo: Tag der Deutschen Einheit Nelle immagini marionette giganti per la festa di riunificazione della Germania a Berlino Oggi, tre ottobre, si festeggia la riunificazione della Germania. I risultati delle elezioni politiche, sarebbero già sufficienti a fotografare „lo Stato dell’Unione“. Senza entrare nella complessa disamina del voto, basti dire che , nelle 6 regioni della ex DDR, i partiti che alcuni vorrebbero definire come rappresentanti degli opposti estremismi (Die Linke e AfD) rappresentano il 40% dell’elettorato,…

Leggi tutto Leggi tutto

GERMANIA: TRA MINIJOB E AFD –

GERMANIA: TRA MINIJOB E AFD –

FONTE  R/PROJECT   CHE RINGRAZIAMO il modello a cui si ispira Macron     di Olivier Cyran* dal numero di settembre del mensile francese Le Monde Diplomatique. I tedeschi, chiamati alle urne il 24 settembre, non hanno mai avuto un numero così basso di persone in cerca di occupazione. E nemmeno così tanti precari. Lo smantellamento della previdenza sociale avvenuta a metà degli anni 2000 ha trasformato i disoccupati in lavoratori poveri. Queste riforme hanno ispirato la revisione del codice del…

Leggi tutto Leggi tutto

L’agente non va sul sicuro

L’agente non va sul sicuro

FONTE AREA7.CH di Raffaella Brignoni Giovane, formazione scolastica conclusa, gli amici, un lavoro. Una vita soddisfacente? No, la sua vita non è neppure normale perché Giacomo ha le pezze al culo. Lavora, sì lavora, ma niente pizza al sabato sera, le vacanze scordate da tempo e ora, al verde, si è pure indebitato. No, non fa un uso improprio dei suoi soldi: semplicemente guadagna poco, troppo poco. «Ho un impiego e prendo meno di chi è in assistenza: la situazione…

Leggi tutto Leggi tutto