Browsed by
Categoria: Memoria

L’ammissione della tortura: il governo risarcisce sei detenuti di Bolzaneto

L’ammissione della tortura: il governo risarcisce sei detenuti di Bolzaneto

da PRESSENZA.COM 06.04.2017 – Riccardo Noury (Foto di Ares Ferrari) La Corte Europea dei Diritti Umani ha accettato la proposta dell’Italia di risarcire con 45.000 euro ciascuno sei delle oltre 60 persone che, dopo aver subito torture nel centro di detenzione genovese di Bolzaneto nel 2001, si erano rivolte alla giustizia europea. Con la scelta del patteggiamento, la Corte ha accettato la “risoluzione amichevole” di quei casi. A orientare l’accettazione della Corte è stato l’impegno del governo italiano che ha…

Leggi tutto Leggi tutto

Bruno Giorgini: Quaranta anni fa. Il 77

Bruno Giorgini: Quaranta anni fa. Il 77

fonte INCHIESTAONLINE Il quarantennale del ’77 non è proprio scansabile. Almeno se si vive a Bologna. Per un verso l’establishment politico istituzionale, o nomenclatura, teme un revival magari sul’onda delle iniziative politiche del cua, il collettivo autonomo universitario che fa parecchio tribolare i poteri costituiti, per l’altro i collettivi universitari e centri sociali comunque definiti che di sriffa o di sraffa in quel movimento pretendono di innestarsi. Mentre coloro che lo agirono da protagonisti moltiplicano gli eventi della memoria dei…

Leggi tutto Leggi tutto

Nebbia in agosto

Nebbia in agosto

Nebbia in agosto   E’ il titolo di un film tedesco che da qualche giorno dovrebbe circolare nelle sale italiane e che vi consiglio di andare a vedere. Il regista e’ Kai Wessel che tratta della storia di Ernst Lossa, tredicenne figlio di zingari jenisch che, benche’ di sana e robusta costituzione, viene internato nella clinica di Irsee, dove, durante il periodo nazista, si praticava l’ eutanasia nei confronti di bambini al fine di purificare la razza ariana dalle imperfezioni…

Leggi tutto Leggi tutto

Con la riforma del Titolo V via libera allo sfruttamento selvaggio dei territori

Con la riforma del Titolo V via libera allo sfruttamento selvaggio dei territori

fonte BLOG LAVORO SALUTE Lo sport nazionale dei governi è la riforma di tutto ciò che non piace alle imprese, per invogliarle ad investire nel proprio paese. Sulle riforme per attirare gli investimenti, i governi non hanno molto da inventare, ha già scritto tutto il World Economic Forum,l’associazione delle multinazionali che tutti gli anni organizza l’incontro di Davos, per dettare l’agenda politica. Nei suoi rapporti elenca le condizioni che piacciono alle imprese: basso regime fiscale, bassi oneri sociali, alta flessibilità…

Leggi tutto Leggi tutto

Marcinelle, 8 agosto 1956: carbone in cambio di vite umane

Marcinelle, 8 agosto 1956: carbone in cambio di vite umane

Pubblicato il 8 agosto 2016 · in Speciali · di Fiorenzo Angoscini [Oggi si sente spesso ripetere che l’attuale Unione Europea avrebbe tradito, con le sue misure economiche draconiane, lo spirito fondatore della stessa. Eppure, esattamente sessant’anni fa, la tragedia mineraria di Marcinelle aveva già rivelato il patto di sangue che fondava la CECA (Comunità europea del carbone e dell’acciaio). Il trattato costitutivo della stessa fu firmato a Parigi il 18 aprile 1951 ed entrò in vigore il 24 luglio…

Leggi tutto Leggi tutto

Poco testo e troppi video: così i social ci espongono alla demagogia

Poco testo e troppi video: così i social ci espongono alla demagogia

Poco testo e troppi video: così i social ci espongono alla demagogia Lo scrittore iraniano Derakshan: «Una democrazia sana e rappresentativa ha bisogno più testi che video. Non è un problema americano o inglese, ma una minaccia alla nostra civiltà» fonte La Stampa I demagoghi di tutto il mondo, di destra o di sinistra, adorano la televisione. Questo mezzo lineare, emozionale e passivo, centrato sull’immagine, ha ridotto la politica a un reality. Come ha dimostrato Neil Postman in «Amusing Ourselves…

Leggi tutto Leggi tutto

Luigi Ferrajoli Un monocameralismo imperfetto per una perfetta autocrazia

Luigi Ferrajoli Un monocameralismo imperfetto per una perfetta autocrazia

Luigi Ferrajoli Un monocameralismo imperfetto per una perfetta autocrazia 1. Potere di revisione costituzionale e potere costituente – C’è un fatto che accompagna, da circa trenta anni, la lunga crisi della democrazia italiana. All’aggravarsi di tutti i suoi aspetti – il discredito e lo sradicamento sociale dei partiti, la loro subalternità all’economia e alla finanza, la loro opzione comune e sempre più esplicita per le controriforme in materia di lavoro e di stato sociale – ha fatto costantemente riscontro il…

Leggi tutto Leggi tutto

Preghiera per Cernobyl 30 anni dopo

Preghiera per Cernobyl 30 anni dopo

La  notte del 26 aprile 1986, all’una, 23 minuti e 58 secondi vi fu la prima di una serie di esplosioni che distrusse il reattore e il fabbricato della quarta unità della centrale elettronucleare di Chernobyl. Questo incidente è diventato il più grande disastro tecnologico del XX secolo.I media non hanno ricordato questa tragedia se non in alcuni scarni flash. Se chiediamo ad un ragazzo o ad una ragazza nati nel 2000 cosa sa di quello che è avvenuto Chernobyl…

Leggi tutto Leggi tutto

Brasile: colpo di stato mediatico-giudiziario

Brasile: colpo di stato mediatico-giudiziario

  Pubblicato il 11 mar 2016 Con l’arresto di Lula, un nuovo tentativo di golpe in Brasile, che segue di tre mesi la richiesta d’impeachment per la presidente Dilma Rousseff. Ma questa volta il colpo di zappa sembra essere andato sui piedi dei golpisti: ancora una volta il processo sociale torna alla ribalta con grande potenza e offusca gli scenari fasulli che i media controllati dalle oligarchie avevano preparato per la rappresentazione. Il Partito dei Lavoratori, dopo i momenti di…

Leggi tutto Leggi tutto

RAVENNA, SALUTE E SICUREZZA NEL LAVORO OGGI, INTERVISTA AD ANDREA MARCHETTI

RAVENNA, SALUTE E SICUREZZA NEL LAVORO OGGI, INTERVISTA AD ANDREA MARCHETTI

SALUTE E SICUREZZA NEL LAVORO A RAVENNA INTERVISTA AD ANDREA MARCHETTI CGIL RAVENNA   Abbiamo intervistato Andrea Marchetti, responsabile per la Cgil del Coordinamento Salute e Sicurezza nel Lavoro sullo stato dell’arte nel territorio di Ravenna. Come stanno andando le cose a Ravenna, un territorio con molte realtà produttive di grande complessità, dal porto all’industria chimica ove la gestione dei rischi da parte delle aziende è il fattore primario per evitare gravi incidenti sul lavoro e ridurre l’impatto sulla salute…

Leggi tutto Leggi tutto

Perché Onde Corte blog sta con Luca Fiorini

Perché Onde Corte blog sta con Luca Fiorini

Intervista a Luca Fiorini Perché sto con Luca Fiorini Stiamo vivendo un’epoca di rottura o , usando un termine diffuso, di disrupting dei diritti costituzionali in nome di un pragmatismo ottuso che pone l’efficienza, gli interessi e il comando dell’impresa come unico valore di riferimento per l’agire quotidiano.Tutto il mondo circostante deve essere al servizio e piegarsi alle esigenze dell’impresa. Un nuovo dogmatismo autoritario è alla base di questa ideologia che sta avvelenando le relazioni tra lavoratori e impresa: tutto…

Leggi tutto Leggi tutto

Gregor Gysi (Die Linke): “La Germania ha avuto un taglio del debito e un ritardo nei pagamenti”.

Gregor Gysi (Die Linke): “La Germania ha avuto un taglio del debito e un ritardo nei pagamenti”.

  Gregor Gysi (Die Linke): “La Germania ha avuto un taglio del debito e un ritardo nei pagamenti”. Pandora Tv propone l’intervento del presidente di Die Linke Gregor Gysi subito dopo l’approvazione del nuovo piano di aiuti alla Grecia. Il parlamentare tedesco ricorda ai suoi colleghi i benefici di cui ha goduto la la Germania per il pagamento dei suoi debiti di guerra.    

Quando c’era Enrico Berlinguer

Quando c’era Enrico Berlinguer

Le interviste all’inizio del documentario quando c’era Berlinguer danno la misura del processo di cancellazione della memoria. Molti giovani e molte ragazze alla domanda chi era Enrico Berlinguer danno risposte penose se non esilaranti. Come dire, il grande lavaggio del cervello verso la plebeizzazione di moltitudini di persone… ha già prodotto i suoi risultati.

RAVENNA 13 MARZO 1987. UNA TRAGEDIA SUL LAVORO DI IERI CHE CI PARLA DEL MONDO DI OGGI

RAVENNA 13 MARZO 1987. UNA TRAGEDIA SUL LAVORO DI IERI CHE CI PARLA DEL MONDO DI OGGI

RAVENNA 13 MARZO 1987. UNA TRAGEDIA SUL LAVORO DI IERI CHE CI PARLA DEL MONDO DI OGGI di Gino Rubini Porto di Ravenna, cantiere navale MecNavi, 13 marzo 1987, alcuni operai stanno ripulendo le stive della motonave Elisabetta Montanari, una gasiera adibita al trasporto GPL, altri operai tagliano e saldano lamiere con la canna ossidrica, una scintilla provoca un incendio.Le fiamme si propagano e tredici uomini che stanno ripulendo le stive muoiono asfissiati dai gas di combustione. Tredici uomini muoiono…

Leggi tutto Leggi tutto

Vincenzo Comito: Quando la Germania era un debitore flessibile

Vincenzo Comito: Quando la Germania era un debitore flessibile

Diffondiamo da www.sbilanciamoci.info del 23 febbraio 2015       Tra l’Ottocento e il Novecento dello scorso millennio lo stato tedesco ha fatto default o ha ottenuto degli alleggerimenti dei suoi debiti ben otto volte È ben noto come la Germania abbia assunto un atteggiamento intransigente sulla questione del debito pubblico all’interno dell’eurozona e come essa tenda a spingere duramente perché i vari paesi adottino, per risolverlo, delle strette politiche di austerità, politiche che peraltro rischiano di uccidere il malato. Ne…

Leggi tutto Leggi tutto

Podcast Audio Diario Prevenzione – Ambiente Lavoro Salute – 27 febbraio 2015 – puntata n° 26

Podcast Audio Diario Prevenzione – Ambiente Lavoro Salute – 27 febbraio 2015 – puntata n° 26

    In questa puntata parliamo di:   – Guariniello e la sentenza Eternit: quando si consuma il reato di disastro? una intervista a Punto Sicuro     – JOBS ACT : COSA CAMBIA NELLA GESTIONE SALUTE E SICUREZZA NEL LAVORO      – Primi risultati della seconda indagine Osha Eu su scala europea sulle imprese 12/02/2015     – Le iniziative programmate il 13 marzo 2015 a Ravenna  in occasione dell’anniversario della tragedia della Mecnavi     – Jobs…

Leggi tutto Leggi tutto

LE RAGIONI DI LANDINI

LE RAGIONI DI LANDINI

  di Paolo Ciofi – 25 febbraio 2015 Ricapitoliamo i fatti. Il segretario della Fiom Maurizio Landini, in un’intervista rilasciata al Fatto Quotidiano, dichiara che siamo alla «fine di un’epoca» e che pertanto «è venuto il momento di sfidare democraticamente Renzi». Per questo, precisa, «il sindacato si deve porre il problema di una colazione sociale più larga e aprirsi a una rappresentanza anche politica». Il quotidiano diretto da Marco Travaglio traduce e strilla un titolo a tutta pagina «Landini: ora…

Leggi tutto Leggi tutto

Podcast Audio Diario Prevenzione – Ambiente Lavoro Salute – 10 febbraio 2015 – puntata n° 25

Podcast Audio Diario Prevenzione – Ambiente Lavoro Salute – 10 febbraio 2015 – puntata n° 25

  In questa puntata parliamo di: – La grande prevenzione. l’Europa è in fibrillazione per il rischio che la guerra “a bassa intensità” che si sta consumando in Ucraina si trasformi in guerra globale che potrebbe coinvolgere l’intera Europa. La “grande prevenzione è “smontare” le dinamiche che rischiano di portare al “punto di non ritorno” della guerra … Speriamo anche questa volta di cavarcela… – RSPP – Rassegna Stampa sulla Prevenzione e Protezione dai rischi e danni da lavoro Newsletter…

Leggi tutto Leggi tutto

Modena city ramblers – La strage delle fonderie

Modena city ramblers – La strage delle fonderie

Modena city ramblers – La strage delle fonderie Pubblicato il 18 feb 2013 canzone tratta dal nuovo disco dei Modena city ramblers, “Niente di nuovo sul fronte occidentale” Testo: Era un freddo mattino di un giorno d’inverno, l’aria era piena di sogni e paure, Renzo Bersani con gli altri operai per un futuro che non sarà mai. Angelo Appiani, di anni trenta, condannato a morte senza sentenza, aveva lottato contro i tedeschi, finiva in un colpo la sua Resistenza. Arturo…

Leggi tutto Leggi tutto